Isole Pontine tra Ponza, Ventotene e Palmarola

Ponza, Ventotene, S.Stefano, Palmarola e Zanone sono le incontaminate mete che compongono lo splendido arcipelago delle Isole Pontine. Avremo il piacere di esplorarle da vicino grazie all’esperienza della barca a vela che ci cullerà in questo incontro tra mare e natura. Che state aspettando? Sarà un’avventura che vi rimarrà nel cuore!

TIPOLOGIA BARCA: Barca a vela Classic

DURATA: Settimana

OSPITI: Per tutti

Facebook Twitter Email

Difficoltà: Facile
Durata: 7 giorni e 6 notti, da lunedì mattina a domenica mezzogiorno.
Imbarco/Sbarco: Ponza
Imbarcazione: Barca a vela standard di 13 mt. Cabine doppie con bagni a bordo.
Partecipanti: Barche da 6 persone.
Accompagnatore: Skipper. É il comandante della barca nonché esperto dell'itinerario, per motivi di sicurezza le sue decisioni sulla navigazione sono insindacabili. Assieme agli ospiti organizza e collabora alle attività di cucina e di pulizia degli spazi comuni.

Quota individuale: € 750 per periodo 29/7-1/9

Cosa comprende: Sistemazione in cabine doppie, programma di navigazione, tender, pulizia finale, assicurazione sanitaria e bagaglio.
Cosa non comprende: Viaggio fino al luogo d’imbarco, tassa di soggiorno ove prevista e quanto non indicato alla voce “Comprende”. Per cambusa, carburante e marina si stimano circa € 25/30 per persona al giorno.

Programma:
Lunedì: raggiungiamo Ponza entro le 12.00. Ci sistemiamo a bordo e dopo aver provveduto allo stivaggio della cambusa siamo pronti a iniziare la nostra vacanza alla volta della nostra prima isola: Palamarola. Immancabile sarà la visita a Cala Brigantina chiamata così perchè nel lontano Settecento offriva riparo alle barche dei pirati.  Qui avremo la possibilità di visitare le grotte di Punta Mezzogiorno rinfrescandoci nelle sue acque color smeraldo. Alla sera cena a bordo e ci lasciamo cullare dal mare per passare la notte.
Martedì: oggi circumnavigazione Palmarola! Uno di quei luoghi che sanno stregare con incantevoli paesaggi sopra e sotto il livello del mare. Armiamoci di maschera e boccaglio e tuffiamoci nelle calette di Cala del Francese e Punta Tramontana dove potremmo ammirare lo spettacolo delle “Cattedrali”.  In serata rientreremo verso Ponza dove dormiremo in rada al Frontone nei pressi del Porto.
Mercoledì: proviamo l’emozione di un tuffo alle prime luci dell’alba, ancora prima di levare l’ancora in direzione Ventotene intorno le ore 7.30. Possiamo approfittare delle miglia di navigazione, 4/5 ore, che separano le due isole per alternarci tra drizze, timone e winch e sentirci come un vero equipaggio. Arrivati potremmo sostare a Parata Grande per un bagno e nel primo pomeriggio potremmo fare il nostro ingresso in porto. Nel pomeriggio sarà possibile prendere parte alle viste guidate alla Cisterna Romano e a Villa Giulia. In serata visita dell’isola oppure relax in barca per un aperitivo di gruppo. Aspettiamo la mezzanotte per una sfida di tuffi a bomba. Che vinca il migliore!
Giovedì: oggi raggiungiamo Santo Stefano e scendiamo a terra per una passeggiata tra i sentieri di questa isola disabitata che ci conducono al carcere borbonico. Gli scorci su Ventotene e sulle ripide scogliere piene di gabbiani ci lasciano incantati. Una foto di gruppo sarà un bel ricordo da portare a casa. In serata scendiamo a terra per una visita dell’isola oppure rilassiamoci in barca per un aperitivo di gruppo. La magia di queste isole ci farà sentire davvero bene.
Venerdì: ultimo bagno a Ventotene prima di cominciare la navigazione di rientro verso Ponza, che saprà sorprenderci con la bellezza delle sue baie, come Cala dell’Acqua, Cala di Feola e i Faraglioni di Lucia Rosa, dove ci concediamo un bagno nelle vasche scavate nel tufo. Stanotte pernotteremo in rada.
Sabato: stamattina raggiungiamo Chiaia di Luna, una degli angoli più belli di Ponza, con la possibilità di viditare le grotte di Circe. Nel pomeriggio escursione a vela sotto il faro di Monte la Guardia e nel tardo pomeriggio arrivo nel porto di Ponza. Dopo il relax pomeridiano è tempo di festeggiare la nostra ultima notte a bordo: meglio una festa in pozzetto o una cena degna di nota nei ristorantini dell’isola? A noi la scelta!
Domenica: arriviamo a fine vacanza con un bagaglio pieno di avventure passate con nuovi amici di viaggio. Un’esperienza sicuramente da ripetere al più presto!
Nota bene: L’imbarco è previsto nella mattinata del giorno di partenza, nel caso tu debba arrivare la sera prima potrai prenotare una notte extra con un supplemento di € 40.

L’itinerario proposto è un’idea di quello che si potrà fare a bordo e durante le escursioni a terra. E’ puramente indicativo e sarà deciso di giorno in giorno dallo skipper. Lo skipper avrà il dovere di prendere decisioni in merito alla navigazione e alla vita a bordo. L’itinerario sarà deciso a bordo e modificabile in qualsiasi momento per motivi di sicurezza, necessità od opportunità.


Aereo: aeroporto Fiumicino, Ciampino. Bus navetta per Stazione Termini da lì prendere un treno regionale per Anzio, Terracina o Formia e prendere un traghetto giornaliero per Ponza.
Treno: Arrivo a Roma Termini, prendere un treno regionale per Anzio, Terracina o Formia e prendere un traghetto giornaliero per Ponza.

Traghetti da Napoli, Anzio, Formia o Terracina: http://ponzatravel.it/it/