In barca a vela fra le isole di Cherso e Lussino

Quali sono le isole più belle della Croazia? L’unico modo per scoprirlo è partire per una settimana in barca a vela Superior nell’Arcipelago del Quarnero per viverle ancora più da vicino! Più a sud delle famose Krk e Cres, dove il turismo è ormai di massa, ci attendono Unije, Susak, Ilovik e Oriule, isole più appartate dove è possibile dimenticare la frenesia di tutti i giorni e vivere una settimana di relax a contatto con la natura. Cammineremo tra le antiche stradine di Unije abitate da poche decine di persone, gusteremo il particolarissimo vino tipico di Susak, ci tufferemo nelle incredibili acque di Oriule e Tomazina senza dimenticare il vivace paese di Lussinpiccolo. È il momento giusto di partire per questa indimenticabile esperienza!

TIPOLOGIA BARCA: Barca a vela Superior

DURATA: Settimana

OSPITI: Per tutti

Facebook Twitter Email

Difficoltà: Facile
Partenze: 17/06, 24/06, 01/07, 08/07, 15/07, 22/07, 29/07, 05/08, 12/08, 19/08, 26/08, 02/09, 09/09, 16/09, 23/09
Durata: 7 giorni e 6 notti, da lunedì mattina a domenica mezzogiorno.
Imbarco/Sbarco: Isola d'Istria
Imbarcazione: Barca Superior da 15 mt con 4 cabine doppie con bagno privato.
Partecipanti: Barca da 8 persone.
Accompagnatore: A bordo skipper e marinaio. Lo skipper é il comandante della barca nonché esperto dell'itinerario, per motivi di sicurezza le sue decisioni sulla navigazione sono insindacabili. Il marinaio aiuta lo skipper nelle manovre e nella gestione della barca e assieme agli ospiti organizza e collabora alle attività di cucina e di pulizia degli spazi comuni.

Quota individuale: € 670 per periodo 27/5-14/7 e 2/9-6/10; € 850 per periodo 15/7-1/9.

Cosa comprende: Sistemazione in cabine doppie con bagno privato, programma di navigazione, tender, pulizia finale, assicurazione sanitaria e bagaglio.
Cosa non comprende: Viaggio fino al luogo d’imbarco, tassa di soggiorno ove prevista e quanto non indicato alla voce “Comprende”. Per cambusa, carburante e marina si stimano circa € 25/30 per persona al giorno.

Programma:
Lunedì: siamo pronti a iniziare la nostra vacanza: la voglia di scoperta è forte e la barca è pronta in porto ad attenderci. Non resta che salire a bordo, conoscere i nostri compagni di viaggio, lo skipper e fare rifornimento di viveri. Siamo pronti a partire, costeggeremo la costa istriana fino a quando troveremo la baia migliore per inaugurare la settimana con il primo bagno. Prima però tappa obbligatoria a Pirano per fare i documenti d’uscita dalla Slovenia. Proseguiamo lungo la costa  istriana con obiettivo Parenzo (Porec) o se il vento ci spinge le baie a sud di Pola.
Martedì: questa mattina dedicheremo un po’ di tempo a un lento risveglio e a un caffè con vista alba. Issiamo le vele e la brezza del vento è pronta ad accompagnarci sino al Golfo del Quarnaro. Il richiamo dell’isola di Unjie è forte non possiamo che fermarci e fare un bagno nelle sue acque turchesi. Confidando nel vento, nel pomeriggio ci dirigeremo versoMali Losjne, la principale località di Lussino, un carinissimo paesino disposto su una dolce collina affacciata nel mare, dove la sera potremo cenare in compagnia in un localino consigliato dal nostro skipper.
Mercoledì: oggi direzione isola di Ilovik (Isola degli Asinelli), conosciuta anche come Isola dei Fiori per i suoi giardini curati e pieni di colori. Il suo centro abitato è composto da casette ben tenute dipinte con tinte delicate e stradine cementate… un vero gioiellino. A pochi centinaia di metri di distanza troviamo l‘Isola di Sveti Petar (San Piero ai Nembi) abitata da molti secoli dai monaci benedettini. Anche qui la natura è rigogliosa e possiamo trovare fichi, ulivi, oleandri e mille fiori. Chiudiamo in bellezza la giornata con un bel bagno al tramonto ed una serata in compagnia.
Giovedì: dopo la colazione siamo pronti a mollare gli ormeggi e tornare verso l’isola di Lussino. Hai mai sentito parlare di Tomozina? Questa baia sconosciuta è formata da anse abbellite da piccole spiagge ed è il luogo perfetto per tuffi, nuotate e godere del dolce suono del mare. Una notte in rada in queste zone sarà sicuramente un piacere inaspettato.
Venerdì: continuiamo la nostra rotta verso nord fino a raggiungere le coste istriane.Rovigno o Vrsar? Abbiamo l’imbarazzo della scelta. Qui il paesaggio e l’atmosfera cambiano, i ritmi tranquilli delle isole dell’altro Quarnaro sono un ricordo, oggi abbiamo voglia di divertirci! Scendiamo a terra per una passeggiata tra le viette dall’atmosfera veneziana e una serata in compagnia, magari davanti ad un buon piatto di specialità croate.
Sabato: godiamoci al 100% la giornata. Siamo pronti per un’altra veleggiata e respirare ancora una volta il sapore frizzante del mar Adriatico. La nostra meta, in base ai tempi, èNovigrad o Umag. Sceglieremo la prima se abbiamo voglia di scoprire una cittadina vivace e abbellita con palazzi, mura, chiese e castelli, la seconda, invece, se preferiamo il glamour delle case veneziane e delle numerose chiese barocche e rinascimentali. La sera è di rito festeggiare la nostra vacanza con una cena a base di prodotti tipici locali.
Domenica: siamo pronti per ritornare al punto d’imbarco ma prima abbiamo ancora un po’ di tempo per l’ultimo bagno. Sbarco entro le 12.00, alla prossima vacanza!!
Nota bene: L’imbarco è previsto nella mattinata del giorno di partenza, nel caso tu debba arrivare la sera prima potrai prenotare una notte extra con un supplemento di € 40.

L’itinerario proposto è un’idea di quello che si potrà fare a bordo e durante le escursioni a terra. E’ puramente indicativo e sarà deciso di giorno in giorno dallo skipper. Lo skipper avrà il dovere di prendere decisioni in merito alla navigazione e alla vita a bordo. L’itinerario sarà deciso a bordo e modificabile in qualsiasi momento per motivi di sicurezza, necessità od opportunità.


In AUTO: per chi arriva in auto contatti con skipper per farsi consigliare il parcheggio e avere maggiori informazioni per raggiungere il marina.
In TRENO: dalla stazione si possono prendere degli autobus diretti per Isola d'Istria o si può prendere un taxi (circa € 50 a tratta). In alternativa contattare l'equipaggio che vi verrà a prendere alla stazione e vi porterà al punto d'imbarco: per chi arriva la domenica prima della partenza consigliamo di farsi trovare intorno le 19.00-19.30 per chi invece arriva il lunedì dalle 10.00 alle 10.30