FAQ
A BORDO - BARCHE E CATAMARANI

Lo skipper è indispensabile se non siete in possesso di patente vela e motore, soprattutto se noleggiate barche che la richiedono. Se siete patentati e già con esperienze non ne avete bisogno, tuttavia c’è chi, preferendo dormire sonni tranquilli in rada e scaricarsi di dosso ogni responsabilità, richiede ugualmente lo skipper.

A richiesta, ma solitamente per i catamarani e le barche più grosse si: nei caicchi oltre all’hostess c’è il marinaio e il cuoco ma tutti contribuiscono alla vita di barca…

Gli skipper sono professionisti del mare che organizzano la vita sopra coperta, mentre hostess o steward (se previsti)  curano, con l’aiuto di tutti, la cucina. Lo skipper in ogni momento può decidere variazioni al programma di navigazione, al fine di garantire sicurezza e comfort ai partecipanti. A chiunque si dimostra interessato lo skipper sarà lieto di insegnare le manovre fondamentali per la conduzione di una barca a vela, in assoluto divertimento e senza alcun sovrapprezzo, così finalmente si impara cosa vuol dire “cazza la randa”.

In barca, la corrente a 220 volts, come quella di casa, è disponibile solo quando si è attraccati in porto e quando sia  presente a bordo un generatore a gasolio; solo in questi casi sarà possibile utilizzare apparati elettrici che normalmente si attaccano alla presa di casa e che consumano più di 150-200 watts, come per esempio il phon. Tutto l’impianto elettrico in genere funziona con delle batterie a 12 o 24 volts simili a quelle della macchina. Le batterie si ricaricano quando ci si ferma in porto e quando si va a motore, il che significa che bisogna prestare attenzione ai consumi: soprattutto non dimenticare le luci accese! Per ricaricare i telefonini portate i caricatori da auto, che vanno sulla presa accendisigari o nelle prese USB . Talvolta può essere presente un piccolo inverter che fornisce una piccola quantità di corrente a 220 volts anche in assenza di un generatore, sufficiente per ricaricare batterie di macchine fotografiche, rasoi o computer.

Per partecipare a una settimana in barca a vela non è necessario essere degli esperti velisti, ma se vorrete potrete imparare molte nozioni sull’andare in barca e magari anche metterle in pratica

Tutti siamo chiamati a partecipare alle attività comuni, la spesa (che in barca si chiama cambusa!) al supermercato o al mercatino del paese, i pranzi e le cene, il tenere in ordine la barca,.. sono tutte cose che fanno parte della nostra piccola comunità. Ci si divide i compiti e le spese sempre nel rispetto e nella voglia di partecipare di ognuno.
Se vorrai, potrai partecipare anche alle manovre in navigazione o in ormeggio in modo da imparare o approfondire le tue conoscenze marinaresche.

All’inizio della vacanza si provvederà alla creazione di una cassa comune, utile per le spese extra che si dovranno sostenere durante il viaggio (cambusa, carburante, eventuali spese di ormeggio ed eventuali tasse locali).
Per comodità infatti ogni ospite una volta a bordo, dovrà versare in ugual modo,  una somma stabilità che aggiunta a quelle degli altri ospiti andrà a creare la così detta cassa comune.

A BORDO - CAICCO

Sui caicchi si può camminare scalzi o con calzini. Non è possibile utilizzare scarpe o zoccoli di legno.

Non è obbligatorio. L’equipaggio si occupa normalmente di tutto: dall’acquisto della cambusa alla preparazione dei pasti e alle pulizie interne ed esterne. Per questione di privacy la pulizia delle cabine viene fatta all’inizio ed alla fine della crociera, lasciando agli occupanti la cabina la gestione della cabina durante la crociera. Ciò non toglie che per particolari necessità l’equipaggio possa essere chiamato a provvedere.
Per le manovre , volontariamente gli ospiti possono partecipare alle attività di bordo ed aiutare attivamente l’equipaggio, tranne che per le attività faticose o pericolose.
Per le attività in cucina , sempre volontariamente, gli ospiti possono partecipare ed aiutare il cuoco nella preparazione dei pasti, e nel porgere le pietanze ai tavoli. Ricordiamo che non è previsto il servizio di cameriere e quindi tutti a bordo danno una mano a fare ciò che agevola il buon andamento della crociera.

No, generalmente, si pernotta sempre in baie vicini a centri abitati. Tranne il porto base di Manfredonia per gli arrivi e le partenze, l’itinerario si articola lungo un percorso di cui Vieste è il solo porto in cui la sosta può essere possibile in caso di cattivo tempo per motivi di sicurezza. Alle isole Tremiti non c’è un porto ma una banchina destinata al traffico passeggeri dei traghetti.

Generalmente si, tranne la sera a Vieste ed almeno una volta alle Isole Tremiti sempre a cena, poiché gli ospiti dopo tanto mare, essi stessi desiderano una cenetta locale per gustare le specialità tipiche dei posti visitati. Mentre per le giornate in cui si è lontani dal centro abitato nelle rade Le crociere blu prevedono il trattamento di pensione completa, cioè colazione la mattina, uno spuntino a pranzo ed una cena la sera, con la sola esclusione delle bevande che si pagano a parte.

No, il menù è uguale per tutti ed è prestabilito alla partenza.
Il caicco dispone di una normale cucina e quindi non è possibile fare diverse e separate cucine. Inoltre anche il cuoco è uno solo e non potrà confezionare a sua discrezione pasti diversi da quelli prestabiliti tra Alma e l’armatore . Saranno possibili solo lievi variazioni per diete particolari.
All’imbarco agli ospiti viene consegnato il menù settimanale e se incompatibile con la propria dieta, è data la possibilità al singolo di comprare alimenti dietetici personalizzati.

Sì. A bordo c’è una discreta scelta di bevande: birra, vino, aperitivi, digestivi e superalcoolici. Naturalmente non tutto, ma di tutto. Per esigenze particolari conviene informarsi all’imbarco.
All’equipaggio è fatto divieto di consumare alcolici, dovendo essi essere sempre vigili e sobri.

Sicuramente

I valori personali, gioielli,orologi, macchine fotografiche, debbono essere custoditi
nelle proprie cabine senza lasciarli permanentemente in giro per la barca. L’equipaggio
non è responsabile dei vostri valori, tranne nel caso in cui gli stessi siano affidati esplicitamente per la custodia al Capitano. Questi li restituirà a vostra richiesta ad esempio, dopo una escursione a terra, o dopo un bagno. A volte oggetti possono smarrirsi durante una nuotata, o possono essere dimenticati a terra durante una escursione, inutile chiedere a l’equipaggio se li ha visti in giro, vuol dire che non sono a bordo e smarriti altrove. L’equipaggio avvisa sempre gli ospiti di tenere in ordine le proprie cose per evitare che cadano in mare o si danneggino occasionalmente. Se li trova li consegna al Capitano per la restituzione.
Anche per questo motivo l’equipaggio evita di entrare nelle cabine, se manca qualcosa , state tranquilli, non è l’equipaggio da sospettare, loro sono professionali e sanno di perdere il lavoro se sono causa di semplici dubbi. Non lavorerebbero più per nessuno.
Comunque anche quando dovessero entrare in cabina, chiedono sempre la presenza di qualche ospite a bordo che controlli la loro attività all’interno della cabina.

ANNULLAMENTI RITIRI ASSICURAZIONI

A chi decide di rinunciare alla vacanza sarà addebitata una penale nelle seguenti percentuali:
– 10% per ritiro fino a 30 giorni lavorativi dalla data di partenza
– 25% per ritiro da 29 a 20 giorni lavorativi dalla data di partenza
– 50% per ritiro da 19 a 10 giorni lavorativi dalla data di partenza
– 75% per ritiro da 9 a 3 giorni lavorativi dalla data di partenza
Nessun rimborso è previsto dopo tale termine.

al momento dell’iscrizione al viaggio è possibile stipulare una speciale polizza assicurativa integrativa (facoltativa) contro le penalità derivanti dalla rinuncia alla partecipazione al viaggio stesso per infortunio, malattia o problemi di famigliari. L’importo da pagare è di € 40.

Nella quota di partecipazione è incluso un certificato di assicurazione Mondial Assistance che prevede le seguenti prestazioni:
-INTERASSISTANCE 24 H SU 24, che comprende: centrale operativa 24 ore su 24, consulenza medica, rientro sanitario dell’Assicurato, rientro di un familiare o di un compagno di viaggio assicurati, spese di viaggio di un familiare, in caso di ricovero ospedaliero dell’Assicurato superiore a 7 giorni, rientro dei figli minori (15 anni), rimborso spese di cura, con un massimale di Euro 2.582,28 per i viaggi all’estero, Euro 258,23 per i viaggi in Italia (franchigia Euro 25,82) spese supplementari di soggiorno, rientro al domicilio dell’Assicurato convalescente, rientro anticipato dell’Assicurato a causa di lutto in famiglia, fino alla concorrenza di Euro 774,69, invio di medicinali urgenti, invio di messaggi urgenti, rimborso spese telefoniche, fino a Euro 103,29 (solo estero), interprete a disposizione, anticipo di cauzione all’estero fino a Euro 2.582,28, anticipo di denaro fino a Euro 2.582,28.
Il sinistro deve essere tempestivamente comunicato telefonando in associazione!
-ASSICURAZIONE BAGAGLIO fino a Euro 413,17 a primo rischio assoluto per i viaggi all’estero, fino a Euro 258,23 a primo rischio assoluto per i viaggi in Italia. La copertura è operante per i danni derivanti da furto, scippo, rapina, incendio e mancata riconsegna e/o danneggiamento del bagaglio da parte del vettore aereo.

CABINE - CAICCO

Sì, tutte le cabine sono dotate di oblò che garantiscono sia il ricambio dell’aria che un ottima illuminazione diurna, inoltre anche i servizi Igienici che si trovano in ogni cabina hanno un locale separato all’interno della stessa con un ulteriore oblò

Non esistono dimensioni standard. Le cabile dei Caicchi sono le più grandi nel panorama delle barche a vela , con spazi incredibili ( lo dicono i nostri ospiti che pure hanno delle proprie barche) , tra l’altro il nostro Caicco è largo ben 7,50 metri mentre le normali barche a vela vanno da 4.5 a 5 metri di larghezza (le più comode!).Solo le cabine di prua sono lievemente più piccole poiché in quella parte dello scafo la barca si restringe, ma ciò avviene in ogni barca, infatti in queste due cabine non c’è il letto matrimoniale in piano ma bensì due letti singoli a cuccetta sovrapposti.

SI. Le nostre cabile hanno tutte un letto a castello sopra quello basso matrimoniale o sopra i due letti singoli bassi. Le cabine del nostro caicco dispongono di un vero letto matrimoniale in cui 2 persone sono a proprio agio. I letti della cabine di prua sono generalmente più piccoli poiché si restringono leggermente verso l’estrema prua , comunque comodi per adulti.

Sì. Tutte le nostre cabine dispongono di servizi ad uso esclusivo degli occupanti la cabina privatamente. Perciò gli altri ospiti e l’equipaggio hanno servizi separati da quello di ogni singola cabina. Naturalmente per la classe della nostra barca non si tratta di servizi igienici “chimici”, del tipo esistente sui camper o comunemente in altre barche, fastidiosi nel funzionamento quando si pompa l’acqua che irrimediabilmente schizza. I nostri servizi Igienici sono uguali a quelli utilizzati nelle nostre abitazioni, semplici nel loro uso quotidiano. L’unica accortezza consiste nel non gettarvi oggetti che possono bloccare le pompe di evacuazione, trovandoci a bordo di una barca purtroppo non siamo collegati alla rete fognaria cittadina che accoglie tutto. L’equipaggio ne spiega sempre il funzionamento al momento dell’imbarco.

Si. Solo pochi caicchi dispongono di aria condizionata ed il loro costo è notevolmente più elevato. Noi abbiamo ottenuto prezzi vantaggiosissimi per un Caicco con questo confort di lusso. Tuttavia, poiché non è gradito a tutti la climatizzazione degli ambienti avviene solo in giornate particolarmente afose e normalmente in mare non è sempre necessario. A volte non è salutare passare dal freddo al caldo di colpo e perciò la climatizzazione avverrà solo quando necessaria e con tutte le porte ed oblò chiusi, durante l’ormeggio nei marina, o durante il funzionamento dei generatori di corrente a 220V.

COMPAGNI DI VIAGGIO

In ogni vacanza a vela abbiamo più barche. Questo ci consente di provvedere ad una composizione degli equipaggi equilibrata. Ci saranno pertanto le barche dedicate alle coppie e le barche dedicate ai single. Per single si intende persone da sole, ma anche piccoli gruppi di amici.

Il nostro modo di operare prevede la possibilità di prenotare singoli posti in barca oppure la cabina e condividere la vacanza con chi si spera diventi un futuro amico ma, sicuramente, di quel viaggio ha la stessa visione, voglia di conoscere, di condividere e di fare una nuova esperienza.
In alternativa, se si è un gruppo oppure una famiglia o due, si può noleggiare l’intera imbarcazione (bare boat) con o senza skipper per trascorrere i giorni di vacanza con chi già si conosce.
L’imbarco singolo è un’esperienza di condivisione e di crescita entusiasmante. Non abbiate paura che gli spazi ristretti diventino fonte di attriti. Ognuno ha la propria privacy e condivide con gli altri ciò e come è più disposto a fare e a dare. Certo che ci vogliono delle regole precise per poter rispettare ed essere rispettati.I nostri viaggi sono aperti a tutti: senza distinzione di razza, di origine etnica od orientamento sessuale.

No. Ma possono essere fornite informazioni nel rispetto della privacy di ognuno.

Si, il clima scherzoso ed amichevole è caratteristico di queste vacanze.

In ordine cronologico delle prenotazioni.

COMPORTAMENTI A BORDO

Appena imbarcati, l’equipaggio ed il Capitano saranno a vostra disposizione , pronti a rispondere ad ogni vostro quesito. Inoltre, cosa molto importante, a bordo sarà sempre disponibile per la consultazione il”REGOLAMENTO DI BORDO”, un vero vademecum della crociera, che contiene le istruzioni per un corretto svolgimento conviviale della vita di bordo per la propria ed altrui sicurezza. Leggendolo s’imparano molte cose utili e si saprà cosa ,come e quando fare incluso ciò che non si può fare per non pregiudicare la sicurezza ed il buon andamento della crociera nell’interesse di tutti.

No, il tendere serve per i collegamenti a terra della barca e deve essere a disposizione collettiva non individuale. Per esigenze individuali possono essere noleggiati dei gommoni sul posto ad uso personale.

NO, a bordo è vietato fumare, tranne negli spazi esterni e sempre che non si infastidisca chi sta vicino, ma soprattutto è fatto assoluto divieto di detenere e fare uso di sostanze stupefacenti anche per solo uso personale, Il divieto è assoluto ed è causa di sbarco.

No. occorre avvisare il Capitano che riservatamente spiegherà agli interessati che la propria libertà ha il limite di quella altrui a non ricevere alcun disturbo della propria privacy.

NO. è assolutamente vietato portare armi ed oggetti atti ad offendere a bordo, se si viola tale divieto si viene immediatamente sbarcati.

CONDIVISIONE O ESCLUSIVA - CAICCO

SI. Se s’intende riservarsi la privacy in assoluto, ciò è possibile ricevendo il trattamento come in albergo della camera doppia ad uso singola.

SI ciò è possibile.

NO, se il bambino riposa insieme ai genitori le quote restano 3.

Si, se il posto da occupare è libero o se occupato la persona che deve prendere il tuo posto è disponibile.

CORRENTE E TELEFONO

Durante la navigazione c’è la 220 Volts, la 24 volts e la 12 volts e la sera, per un paio d’ore, è disponibile la corrente a 220 volts del generatore ausiliario. Nelle altre ore è garantita la sola illuminazione con corrente a basso voltaggio.

SI, in ogni cabina c’è una presa a 220 volts per l’uso del phon asciugacapelli, o per la ricarica dei telefonini cellulari, PC, e batterie della Videocamere o macchine fotografiche.

No. Dispongono della radio di bordo collegata costantemente con le capitanerie dei vari porti. Poiché non ci troviamo in Oceano, ma nel mare adriatico, possono essere utilizzati comunemente i telefoni cellulari personali. Nelle zone di crociera c’è copertura dei gestori della telefonia italiana.

La ricarica delle batterie è possibile durante le ore di navigazione e la sera per un paio d’ore con il normale cavetto di rete a 220V, oppure con il cavetto tipo auto a 12 volts.
Perciò potete portare entrambi in crociera vi potranno essere utili.

Sì sempre.

Domande frequenti barca a vela e catamarano

Lo skipper è indispensabile se non siete in possesso di patente vela e motore, soprattutto se noleggiate barche che la richiedono. Se siete patentati e già con esperienze non ne avete bisogno, tuttavia c’è chi, preferendo dormire sonni tranquilli in rada e scaricarsi di dosso ogni responsabilità, richiede ugualmente lo skipper.

A richiesta, ma solitamente per i catamarani e le barche più grosse si: nei caicchi oltre all’hostess c’è il marinaio e il cuoco ma tutti contribuiscono alla vita di barca…

Gli skipper sono professionisti del mare che organizzano la vita sopra coperta, mentre hostess o steward (se previsti)  curano, con l’aiuto di tutti, la cucina. Lo skipper in ogni momento può decidere variazioni al programma di navigazione, al fine di garantire sicurezza e comfort ai partecipanti. A chiunque si dimostra interessato lo skipper sarà lieto di insegnare le manovre fondamentali per la conduzione di una barca a vela, in assoluto divertimento e senza alcun sovrapprezzo, così finalmente si impara cosa vuol dire “cazza la randa”.

Intendiamo dire che, come ovvio, ad inizio del viaggio si provvede alla spesa  (alla cambusa) tenendo conto di una/due persone in più che usufruiranno del mangiare a bordo senza pagare, cioè skipper e co-skipper (se previsto).
Forse non sapevate però che, per consuetudine,  se invitate li membri dell’equipaggio a mangiare fuori anche in questo caso la spesa sarà a carico vostro!

In barca, la corrente a 220 volts, come quella di casa, è disponibile solo quando si è attraccati in porto e quando sia  presente a bordo un generatore a gasolio; solo in questi casi sarà possibile utilizzare apparati elettrici che normalmente si attaccano alla presa di casa e che consumano più di 150-200 watts, come per esempio il phon. Tutto l’impianto elettrico in genere funziona con delle batterie a 12 o 24 volts simili a quelle della macchina. Le batterie si ricaricano quando ci si ferma in porto e quando si va a motore, il che significa che bisogna prestare attenzione ai consumi: soprattutto non dimenticare le luci accese! Per ricaricare i telefonini portate i caricatori da auto, che vanno sulla presa accendisigari o nelle prese USB . Talvolta può essere presente un piccolo inverter che fornisce una piccola quantità di corrente a 220 volts anche in assenza di un generatore, sufficiente per ricaricare batterie di macchine fotografiche, rasoi o computer.

Per partecipare a una settimana in barca a vela non è necessario essere degli esperti velisti, ma se vorrete potrete imparare molte nozioni sull’andare in barca e magari anche metterle in pratica

Tutti siamo chiamati a partecipare alle attività comuni, la spesa (che in barca si chiama cambusa!) al supermercato o al mercatino del paese, i pranzi e le cene, il tenere in ordine la barca,.. sono tutte cose che fanno parte della nostra piccola comunità. Ci si divide i compiti e le spese sempre nel rispetto e nella voglia di partecipare di ognuno.
Se vorrai, potrai partecipare anche alle manovre in navigazione o in ormeggio in modo da imparare o approfondire le tue conoscenze marinaresche.

All’inizio della vacanza si provvederà alla creazione di una cassa comune, utile per le spese extra che si dovranno sostenere durante il viaggio (cambusa, carburante, eventuali spese di ormeggio ed eventuali tasse locali).
Per comodità infatti ogni ospite una volta a bordo, dovrà versare in ugual modo,  una somma stabilità che aggiunta a quelle degli altri ospiti andrà a creare la così detta cassa comune.

Domande frequenti caicco

Durante la navigazione c’è la 220 Volts, la 24 volts e la 12 volts e la sera, per un paio d’ore, è disponibile la corrente a 220 volts del generatore ausiliario. Nelle altre ore è garantita la sola illuminazione con corrente a basso voltaggio.

SI, in ogni cabina c’è una presa a 220 volts per l’uso del phon asciugacapelli, o per la ricarica dei telefonini cellulari, PC, e batterie della Videocamere o macchine fotografiche.

No. Dispongono della radio di bordo collegata costantemente con le capitanerie dei vari porti. Poiché non ci troviamo in Oceano, ma nel mare adriatico, possono essere utilizzati comunemente i telefoni cellulari personali. Nelle zone di crociera c’è copertura dei gestori della telefonia italiana.

La ricarica delle batterie è possibile durante le ore di navigazione e la sera per un paio d’ore con il normale cavetto di rete a 220V, oppure con il cavetto tipo auto a 12 volts.
Perciò potete portare entrambi in crociera vi potranno essere utili.

Sì sempre.

Sui caicchi si può camminare scalzi o con calzini. Non è possibile utilizzare scarpe o zoccoli di legno.

Non è obbligatorio. L’equipaggio si occupa normalmente di tutto: dall’acquisto della cambusa alla preparazione dei pasti e alle pulizie interne ed esterne. Per questione di privacy la pulizia delle cabine viene fatta all’inizio ed alla fine della crociera, lasciando agli occupanti la cabina la gestione della cabina durante la crociera. Ciò non toglie che per particolari necessità l’equipaggio possa essere chiamato a provvedere.
Per le manovre , volontariamente gli ospiti possono partecipare alle attività di bordo ed aiutare attivamente l’equipaggio, tranne che per le attività faticose o pericolose.
Per le attività in cucina , sempre volontariamente, gli ospiti possono partecipare ed aiutare il cuoco nella preparazione dei pasti, e nel porgere le pietanze ai tavoli. Ricordiamo che non è previsto il servizio di cameriere e quindi tutti a bordo danno una mano a fare ciò che agevola il buon andamento della crociera.

No, generalmente, si pernotta sempre in baie vicini a centri abitati. Tranne il porto base di Manfredonia per gli arrivi e le partenze, l’itinerario si articola lungo un percorso di cui Vieste è il solo porto in cui la sosta può essere possibile in caso di cattivo tempo per motivi di sicurezza. Alle isole Tremiti non c’è un porto ma una banchina destinata al traffico passeggeri dei traghetti.

Generalmente si, tranne la sera a Vieste ed almeno una volta alle Isole Tremiti sempre a cena, poiché gli ospiti dopo tanto mare, essi stessi desiderano una cenetta locale per gustare le specialità tipiche dei posti visitati. Mentre per le giornate in cui si è lontani dal centro abitato nelle rade Le crociere blu prevedono il trattamento di pensione completa, cioè colazione la mattina, uno spuntino a pranzo ed una cena la sera, con la sola esclusione delle bevande che si pagano a parte.

No, il menù è uguale per tutti ed è prestabilito alla partenza.
Il caicco dispone di una normale cucina e quindi non è possibile fare diverse e separate cucine. Inoltre anche il cuoco è uno solo e non potrà confezionare a sua discrezione pasti diversi da quelli prestabiliti tra Alma e l’armatore . Saranno possibili solo lievi variazioni per diete particolari.
All’imbarco agli ospiti viene consegnato il menù settimanale e se incompatibile con la propria dieta, è data la possibilità al singolo di comprare alimenti dietetici personalizzati.

Sì. A bordo c’è una discreta scelta di bevande: birra, vino, aperitivi, digestivi e superalcoolici. Naturalmente non tutto, ma di tutto. Per esigenze particolari conviene informarsi all’imbarco.
All’equipaggio è fatto divieto di consumare alcolici, dovendo essi essere sempre vigili e sobri.

Sicuramente

I valori personali, gioielli,orologi, macchine fotografiche, debbono essere custoditi
nelle proprie cabine senza lasciarli permanentemente in giro per la barca. L’equipaggio
non è responsabile dei vostri valori, tranne nel caso in cui gli stessi siano affidati esplicitamente per la custodia al Capitano. Questi li restituirà a vostra richiesta ad esempio, dopo una escursione a terra, o dopo un bagno. A volte oggetti possono smarrirsi durante una nuotata, o possono essere dimenticati a terra durante una escursione, inutile chiedere a l’equipaggio se li ha visti in giro, vuol dire che non sono a bordo e smarriti altrove. L’equipaggio avvisa sempre gli ospiti di tenere in ordine le proprie cose per evitare che cadano in mare o si danneggino occasionalmente. Se li trova li consegna al Capitano per la restituzione.
Anche per questo motivo l’equipaggio evita di entrare nelle cabine, se manca qualcosa , state tranquilli, non è l’equipaggio da sospettare, loro sono professionali e sanno di perdere il lavoro se sono causa di semplici dubbi. Non lavorerebbero più per nessuno.
Comunque anche quando dovessero entrare in cabina, chiedono sempre la presenza di qualche ospite a bordo che controlli la loro attività all’interno della cabina.

No. I caicchi sono imbarcazioni particolari, che per la loro conformazione (chiglia Lunga), non tengono il mare aperto come le comuni barche a vela con appendice zavorrata. Occorre quindi una particolare esperienza per pilotarle e quindi i proprietari non le affidano a privati senza un equipaggio professionalmente preparati alla conduzione di questa comoda barca.

Per rispettare la vostra privacy. Se desiderate dormire sino a tardi non sarete disturbati
Per le pulizie, ognuno è libero di dormire a bordo quando vuole. Se desiderate di fare la doccia quando vi pare, non c’è il rischio che l’equipaggio crei impedimento.

Solo su vostra richiesta, se c’è un guasto al wc ,oppure per chiudere gli oblò in caso di pioggia e gli occupanti la cabina sono assenti. In ogni caso l’equipaggio avvisa sempre circa l’ingresso in una cabina.

L’equipaggio è italiano.

SI. Se s’intende riservarsi la privacy in assoluto, ciò è possibile ricevendo il trattamento come in albergo della camera doppia ad uso singola.

SI ciò è possibile.

NO, se il bambino riposa insieme ai genitori le quote restano 3.

Si, se il posto da occupare è libero o se occupato la persona che deve prendere il tuo posto è disponibile.

Sì, tutte le cabine sono dotate di oblò che garantiscono sia il ricambio dell’aria che un ottima illuminazione diurna, inoltre anche i servizi Igienici che si trovano in ogni cabina hanno un locale separato all’interno della stessa con un ulteriore oblò

Non esistono dimensioni standard. Le cabile dei Caicchi sono le più grandi nel panorama delle barche a vela , con spazi incredibili ( lo dicono i nostri ospiti che pure hanno delle proprie barche) , tra l’altro il nostro Caicco è largo ben 7,50 metri mentre le normali barche a vela vanno da 4.5 a 5 metri di larghezza (le più comode!).Solo le cabine di prua sono lievemente più piccole poiché in quella parte dello scafo la barca si restringe, ma ciò avviene in ogni barca, infatti in queste due cabine non c’è il letto matrimoniale in piano ma bensì due letti singoli a cuccetta sovrapposti.

SI. Le nostre cabile hanno tutte un letto a castello sopra quello basso matrimoniale o sopra i due letti singoli bassi. Le cabine del nostro caicco dispongono di un vero letto matrimoniale in cui 2 persone sono a proprio agio. I letti della cabine di prua sono generalmente più piccoli poiché si restringono leggermente verso l’estrema prua , comunque comodi per adulti.

Sì. Tutte le nostre cabine dispongono di servizi ad uso esclusivo degli occupanti la cabina privatamente. Perciò gli altri ospiti e l’equipaggio hanno servizi separati da quello di ogni singola cabina. Naturalmente per la classe della nostra barca non si tratta di servizi igienici “chimici”, del tipo esistente sui camper o comunemente in altre barche, fastidiosi nel funzionamento quando si pompa l’acqua che irrimediabilmente schizza. I nostri servizi Igienici sono uguali a quelli utilizzati nelle nostre abitazioni, semplici nel loro uso quotidiano. L’unica accortezza consiste nel non gettarvi oggetti che possono bloccare le pompe di evacuazione, trovandoci a bordo di una barca purtroppo non siamo collegati alla rete fognaria cittadina che accoglie tutto. L’equipaggio ne spiega sempre il funzionamento al momento dell’imbarco.

Si. Solo pochi caicchi dispongono di aria condizionata ed il loro costo è notevolmente più elevato. Noi abbiamo ottenuto prezzi vantaggiosissimi per un Caicco con questo confort di lusso. Tuttavia, poiché non è gradito a tutti la climatizzazione degli ambienti avviene solo in giornate particolarmente afose e normalmente in mare non è sempre necessario. A volte non è salutare passare dal freddo al caldo di colpo e perciò la climatizzazione avverrà solo quando necessaria e con tutte le porte ed oblò chiusi, durante l’ormeggio nei marina, o durante il funzionamento dei generatori di corrente a 220V.

SI, I caicchi sono tutti dotati di vele e, quando le condizioni meteorologiche lo consentono, l’equipaggio le arma. Tuttavia la navigazione avviene esclusivamente con l’ausilio dei motori di bordo, poiché sono a tutti gli effetti equiparati con la terminologia marinaresca nella classe dei Motovelieri o Motorsailor.

I Motovelieri sono imbarcazioni il cui rapporto tra la superficie delle vele e la potenza del motore è a favore della potenza del motore. Praticamente sono delle barche a vela che hanno un motore potente e non hanno bisogno del vento per poter governare. Invece le barche puramente a vela hanno bisogno principalmente del vento quale propulsione e ne sono assoggettati quasi esclusivamente, hanno un motore di piccola potenza che serve soltanto per le manovre principalmente portuali di ormeggio.

Si il motore consente al Caicco di fare gli spostamenti desiderati anche in assenza di vento garantendo lo svolgimento della crociera programmata.

Domande Generali

In ogni vacanza a vela abbiamo più barche. Questo ci consente di provvedere ad una composizione degli equipaggi equilibrata. Ci saranno pertanto le barche dedicate alle coppie e le barche dedicate ai single. Per single si intende persone da sole, ma anche piccoli gruppi di amici.

Il nostro modo di operare prevede la possibilità di prenotare singoli posti in barca oppure la cabina e condividere la vacanza con chi si spera diventi un futuro amico ma, sicuramente, di quel viaggio ha la stessa visione, voglia di conoscere, di condividere e di fare una nuova esperienza.
In alternativa, se si è un gruppo oppure una famiglia o due, si può noleggiare l’intera imbarcazione (bare boat) con o senza skipper per trascorrere i giorni di vacanza con chi già si conosce.
L’imbarco singolo è un’esperienza di condivisione e di crescita entusiasmante. Non abbiate paura che gli spazi ristretti diventino fonte di attriti. Ognuno ha la propria privacy e condivide con gli altri ciò e come è più disposto a fare e a dare. Certo che ci vogliono delle regole precise per poter rispettare ed essere rispettati.I nostri viaggi sono aperti a tutti: senza distinzione di razza, di origine etnica od orientamento sessuale.

No. Ma possono essere fornite informazioni nel rispetto della privacy di ognuno.

Si, il clima scherzoso ed amichevole è caratteristico di queste vacanze.

In ordine cronologico delle prenotazioni.

Appena imbarcati, l’equipaggio ed il Capitano saranno a vostra disposizione , pronti a rispondere ad ogni vostro quesito. Inoltre, cosa molto importante, a bordo sarà sempre disponibile per la consultazione il”REGOLAMENTO DI BORDO”, un vero vademecum della crociera, che contiene le istruzioni per un corretto svolgimento conviviale della vita di bordo per la propria ed altrui sicurezza. Leggendolo s’imparano molte cose utili e si saprà cosa ,come e quando fare incluso ciò che non si può fare per non pregiudicare la sicurezza ed il buon andamento della crociera nell’interesse di tutti.

No, il tendere serve per i collegamenti a terra della barca e deve essere a disposizione collettiva non individuale. Per esigenze individuali possono essere noleggiati dei gommoni sul posto ad uso personale.

NO, a bordo è vietato fumare, tranne negli spazi esterni e sempre che non si infastidisca chi sta vicino, ma soprattutto è fatto assoluto divieto di detenere e fare uso di sostanze stupefacenti anche per solo uso personale, Il divieto è assoluto ed è causa di sbarco.

No. occorre avvisare il Capitano che riservatamente spiegherà agli interessati che la propria libertà ha il limite di quella altrui a non ricevere alcun disturbo della propria privacy.

NO. è assolutamente vietato portare armi ed oggetti atti ad offendere a bordo, se si viola tale divieto si viene immediatamente sbarcati.

Alla mattina, dopo una bella colazione, si mollano gli ormeggi e si “veleggia” per un paio d’ore, verso la prossima rada. Tappa in baia per il bagno e il pranzo. Si può scendere a terra a nuoto o con il tender per fare un po’ di spiaggia oppure si rimane rilassati in barca. Nel pomeriggio altra breve veleggiata alla ricerca dell’approdo per la notte. Normalmente una baia o un porto ma sempre con la possibilità di scendere a terra per la cena, se si desidera, oppure per una visita e passeggiata nel paese.
Ovviamente alcuni giorni la sosta a terra sarà prolungata per poter visitare l’interno delle isole.
I nostri itinerari sono facili, per tutti e per chi vuole provare una vacanza diversa, rilassante a contatto con la natura e il mare. Chi ha voglia di imparare qualcosa lo skipper sarà ben felice di insegnare i rudimenti della vela, chi non ne ha voglia può sempre … prendere il sole. Non effettuiamo navigazioni in notturna o con brutto tempo.

Sì, utilizzando l’imbarcazione di servizio si può scendere a terra e, compatibilmente con il percorso di massima, le escursioni debbono essere concordate per il rispetto del programma di navigazione.

Lo snorkeling sempre; in alcune rotte sono possibili ottime immersioni appoggiandoci ai Diving; Si possono noleggiare gommoni veloci per lo sci nautico come anche moto d’acqua. Fare wind surf oppure kite surf. Chiedete info e vi diremo dove andare.

Sì. Su quasi ogni imbarcazione solitamente c’è una piccola attrezzatura che il comandante mette volentieri a disposizione dei suoi ospiti. Potete comunque portarvi quella personale. Da verificare i regolamenti locali.

Il programma non prevede alcun tipo di animazione. E’ il gruppo che si organizza autonomamente, dando luogo a simpatiche ed improvvisate iniziative di libera partecipazione.

Solitamente si naviga quasi esclusivamente sotto costa, in zone molto riparate, dove difficilmente ci sono fenomeni di mare mosso. I comandanti sono tutti molto esperti e sono sempre in grado di decidere sul da farsi.
Il Capitano ha ricevuto istruzioni di improntare la navigazione alla massima sicurezza degli ospiti e della barca, perciò riparerà in porto sicuro quando le previsioni per il giorno successivo suggeriscano prudenza dovuta al maltempo.
Con il Mare Mosso le barche non navigano e restano in porto, se si è in mare e le previsione sono di peggioramento si ritornerà nel porto o se possibile in una rada ridossata , in questo caso sarà possibile effettuare escursioni a terra sino a quando il maltempo non sia passato ed il mare torna tranquillo per poter riprendere la navigazione.

NO. anche se la partenza dovesse essere rinviata o il rientro può essere anticipato, la crociera decorre ugualmente anche se si resta in porto impossibilitati a prendere il mare.
Nel periodo in cui si resta in porto sono possibili escursioni a terra , ma per i pasti ed il pernottamento la barca rimane fruibile e a disposizione degli ospiti come se fosse in navigazione.

No, generalmente consigliamo delle pasticche facilmente reperibili in farmacia per il primo giorno, dal secondo giorno l’organismo si abitua e non sarà più necessarie assumere le pasticche.

Non sono mai state cancellate vacanze per maltempo: in presenza di temporali estivi si attende che passino ormeggiati in tutta sicurezza e poi si riprende la navigazione. Nei mesi estivi i temporali sono passeggeri!

Si(con supplemento)

Compatibilmente con la disponibilità di posto.(con supplemento)

Si, i mezzi di collegamento sono frequentissimi.

Dipende dalla meta, ma normalmente basta un documento d’identità qualsiasi.

Una vacanza in barca a vela è un’esperienza bellissima e appagante, e quindi con ogni probabilità un ottimo “investimento” del proprio tempo libero. Per approfittare a pieno di questa opportunità occorre un certo grado di conoscenza e consapevolezza su ciò che sarà la vita di bordo.
Adattamento. Saremo circondati, in spazi quantomeno limitati, dal resto dell’equipaggio. Una compagnia già conosciuta o un gruppo di avventurieri per l’occasione formato. In ambedue i casi urge una conoscenza approfondita e specifica della situazione dell’altro. Indispensabile adattarsi alle peculiarità di ognuno e alle esigenze reciproche, il tutto all’insegna del rispetto personale e dello spirito del gruppo, queste le variabili che determinano il navigare in assoluta sicurezza e il godersi la vacanza in uno dei più incantevoli posti del pianeta.
Spirito di avventura. Si è a bordo di una barca a vela non di una nave-crociera, con uno skipper, certo, in grado di gestire ogni situazione “difficile” per la serenità di tutto il gruppo. L’avventura consiste anche nell’accettare gli imprevisti: un groppo di vento, un piccolo accenno di burrasca, la pioggia e il mare mosso indurranno a cambiare rotta e ripararsi in un porto sicuro… tutto questo fa parte del gioco! Significherà cambiare il programma della giornata e nulla più, magari con un’escursione a terra, scoprendo panorami inaspettati e suggestioni tutte nuove.
Nuove prospettive. Sapersi aprire a nuovi stimoli, nuove consapevolezze, nuovi orizzonti. A stretto contatto con la Natura e la sua forza. C’è bisogno di una nuova sensibilità ambientalista, di risparmio energetico, di controllo dell’inquinamento. La barca a vela è il mezzo di trasporto più ecologico che esista, oltre che il più antico. Si tratta solo di scoprire come sia possibile vivere e muoversi rispettando l’ambiente che ci circonda… sarà un’occasione per migliorare le nostre abitudini “terrestri” o quantomeno per motivarci a quest’esigenza.
Crescita personale. A proposito di nuove abitudini… per tutti è all’inizio un po’ dura rendersi disponibile a nuovi ruoli, passando da mozzo a marinaio, da capitano a cuoco, da animatore a spalla… è proprio per questo la barca a vela ha un profondo valore di formazione personale e di crescita individuale. Al ritorno dalla vacanza ci sentiremo tutti un po’ diversi: rilassati e abbronzati, ma non solo. Ci ritroveremo più ricchi di un bagaglio di esperienze nuove, vissute in prima persona e assolutamente desiderosi di condividerle con chi è rimasto a “casa”. Ansiosi di ritornare al più presto, perché il richiamo del mare è diventato troppo forte.
Essenzialità. Nell’approccio alla vacanza, a cominciare dal bagaglio. Si sa che in barca a vela gli spazi non sono gli stessi di casa. E allora: niente valigie rigide ma sacche morbide o zaini facilmente ripiegabili. Indispensabile una cerata leggera per la pioggia. E il guardaroba? Minimalista. Tanto si sa che la maggior parte di esso alla fine non verrà neppure usato. Per non parlare delle scarpe… a bordo si cammina perlopiù scalzi, tranne che nelle navigazioni “impegnative”. Scarpe da barca, quindi, con suola chiara e buona aderenza… poi le classiche infradito, ma nessuno si scandalizzerà se la sera, prima di scendere a terra spunterà qualche tacco alto. Ci sarà il sole, si spera, quindi occhiali da sole e cappellino non possono mancare, oltre alle indispensabili creme protettive. Costumi da bagno, il capo più usato, Teli da bagno, almeno due, uno per l’acqua salata, uno per la doccia. T-shirt e felpe per la sera, e tutto il resto fa parte del “look” di ciascuno, per definizione: irrinunciabile!

Per sua stessa natura il viaggiare per mare rende impossibile rispettare una programmazione dettagliata degli itinerari, a causa della stretta dipendenza di questi dalla direzione del vento e quindi delle onde; ma in fondo è questo il suo bello: in buona misura si va dove ci porta il vento in uno spirito di libertà. Di solito all’inizio della crociera lo skipper ha già un’idea di quali saranno le condizioni meteo generali per i successivi 4-5 giorni. Saranno queste a suggerire l’itinerario di massima che sarà più conveniente seguire.
Per cui può essere che l’itinerario originale non venga rispettato ed è quindi modificabile in qualsiasi momento dallo skipper per motivi di sicurezza, necessità o volontà dello stesso skipper. Questo non può mai essere motivo di contestazione.

Certo, non c’è nessun problema, organizziamo imbarchi individuali. Comunque, se si è un gruppo è sempre possibile avere una barca tutta per sé.

Quella in barca a vela è una vacanza a totale contatto con la natura ed il mare. I bambini solitamente amano questo tipo di vacanza e la trovano stimolante e divertente. Naturalmente saper nuotare o non aver paura dell’acqua sono condizioni indispensabili per poter godere appieno di questo tipo di vacanza.

possono partecipare anche minorenni solo se accompagnati e provvisti di regolare documento di identificazione valido per l’espatrio nel caso di vacanze all’estero.
0-3 anni: non ammessi,
3-6 anni in cabina doppia:
3-6 anni in cabina tripla:
6-10 anni in cabina tripla:

Agli ospiti che non sanno nuotare viene consegnato un giubbotto di salvataggio da indossare nel caso di trasferimenti dalla barca a terra con il tender.

E’ necessario verificare se a bordo ci sia un salvagente adeguato all’età.

Certo, ogni volta che lo desiderano, comunque tutti gli ospiti sulla barca e in acqua in prossimità della stessa sono sorvegliati per la sicurezza dal Marinaio che in caso di necessità presta il necessario soccorso anche in caso di malori accorsi.

Certo, inoltre possono essere utilizzati il salvagente ed il giubbotto così anche una persona che non sa nuotare può fare il bagno senza pericoli.

Si, l’equipaggio a richiesta può accompagnarvi nella spiaggia più vicina per farvi godere il mare e l’abbronzatura e tornerà a riprendervi quando desiderate.

Ad ogni inizio di crociera il capitano ed a volte direttamente l’armatore spiega con semplicità e comprensione le norme di sicurezza e di comportamento da tenere a bordo durante la crociera. Un opuscolo di queste norme è sempre a disposizione degli ospiti.

NO, le mance sono sempre facoltative ed è buona etichetta che a fine crociera elargire mance all’equipaggio solo se la crociera è stata di gradimento ed i servizi resi dall’equipaggio sono stati apprezzati.

NO, le mance sono collettive e vanno poi ripartite in parti uguali tra l’equipaggio.

Si, di ogni problema il Capitano se ne fa carico cercando sempre la soluzione possibile.

E’ possibile pescare, fare escursioni con il tender per esplorare qualche caletta oppure scendere a terra per visitare i luoghi che si incontrano durante la navigazione. Si dorme alla fonda in baie protette o nei porti e marina attrezzati per ospitare le barche da diporto mentre per la cena si può sempre decidere se cenare in barca oppure in una delle tipiche trattorie dei porticcioli che si toccano. La barca a vela non è un autobus. Lo skipper può decidere in ogni momento variazioni al programma di navigazione in base alle condizioni meteo, allo scopo di garantire sicurezza e comfort ai partecipanti. Inutile dire che spesso una sosta causata dal maltempo può rivelarsi un’occasione preziosa per approfondire la conoscenza dell’entroterra.
La vacanza in barca a vela è una vacanza in libertà: tappe, soste e itinerario possono variare anche su richiesta dei partecipanti: dopotutto è una vacanza, non una regata.
Si naviga su barche a vela che offrono spazio e comfort, ma teniamo pur sempre presente che siamo in una barca a vela e non in albergo. La rinuncia a qualche piccola comodità e un po’ di spirito di adattamento andranno a vantaggio di uno spirito di equipaggio e di una vacanza sicuramente unica che solo la barca a vela può dare. Si veleggia nella prima parte della giornata lasciando molto tempo libero per godersi appieno il piacere di intere giornate di sole e di mare.
E’ una vacanza per tutti: ognuno partecipa alla vita di bordo come meglio crede. I più attivi possono partecipare alla conduzione della barca mentre i più tranquilli possono rilassarsi leggendo un libro, prendendo il sole in coperta e scomodandosi solo di tanto in tanto per un bagno. Sicuramente però una partecipazione più attiva ad un’attività così particolare come la vela rende la vacanza più interessante ed emozionante. Non si effettuano navigazioni in notturna o con burrasche in corso.

Si sa che in barca a vela gli spazi non sono gli stessi di casa, e allora:  niente valigie rigide ma sacche morbide o zaini facilmente ripiegabili. Indispensabile una cerata leggera per la pioggia. E il guardaroba? Minimalista. Tanto si sa che la maggior parte di esso alla fine non verrà neppure usato. Per non parlare delle scarpe… a bordo si cammina perlopiù scalzi, tranne che nelle navigazioni “impegnative”. Scarpe da barca, quindi, con suola chiara e buona aderenza… poi le classiche infradito, ma nessuno si scandalizzerà se la sera, prima di scendere a terra spunterà qualche tacco alto… purché indossato una volta a terra. Ci sarà il sole, si spera, quindi occhiali da sole e cappellino non possono mancare, oltre alle indispensabili creme protettive, in abbondanza e a varie gradazioni. Costumi da bagno, il capo più usato, anche se, volendo, può succedere di fare a meno anche di questo. Teli da bagno, almeno due, uno per l’acqua salata, uno per la doccia. T-shirt e felpe per la sera, e tutto il resto fa parte del “look” di ciascuno, per definizione: irrinunciabile!

Non dimenticate il costume da bagno, un cappellino e le creme di protezioni della pelle per il sole, un indumento caldo per la sera o una giacca antivento, ciabatte morbide tipo infradito, un telo da stendere sui materassini prendisole,gli effetti personali e pochi abiti poiché a bordo si vive normalmente in costume da bagno con canottiera o maglietta, la sera quando si va a terra ci si veste come si vuole. Naturalmente il tutto contenuto in una sacca o borsone morbido facile da piegare e riporre sotto il letto.Niente valige/trolley rigidi.

NO. per i transfer da terra a bordo saranno concordati degli orari, dopo tali orari per consentire il riposo anche dell’equipaggio, autonomamente sarà possibile raggiungere la barca con dei taxiboat.

Sì.

lorem ipsum

EQUIPAGGIO - CAICCO

No. I caicchi sono imbarcazioni particolari, che per la loro conformazione (chiglia Lunga), non tengono il mare aperto come le comuni barche a vela con appendice zavorrata. Occorre quindi una particolare esperienza per pilotarle e quindi i proprietari non le affidano a privati senza un equipaggio professionalmente preparati alla conduzione di questa comoda barca.

Per rispettare la vostra privacy. Se desiderate dormire sino a tardi non sarete disturbati
Per le pulizie, ognuno è libero di dormire a bordo quando vuole. Se desiderate di fare la doccia quando vi pare, non c’è il rischio che l’equipaggio crei impedimento.

Solo su vostra richiesta, se c’è un guasto al wc ,oppure per chiudere gli oblò in caso di pioggia e gli occupanti la cabina sono assenti. In ogni caso l’equipaggio avvisa sempre circa l’ingresso in una cabina.

L’equipaggio è italiano.

LA BARCA - CAICCO

SI, I caicchi sono tutti dotati di vele e, quando le condizioni meteorologiche lo consentono, l’equipaggio le arma. Tuttavia la navigazione avviene esclusivamente con l’ausilio dei motori di bordo, poiché sono a tutti gli effetti equiparati con la terminologia marinaresca nella classe dei Motovelieri o Motorsailor.

I Motovelieri sono imbarcazioni il cui rapporto tra la superficie delle vele e la potenza del motore è a favore della potenza del motore. Praticamente sono delle barche a vela che hanno un motore potente e non hanno bisogno del vento per poter governare. Invece le barche puramente a vela hanno bisogno principalmente del vento quale propulsione e ne sono assoggettati quasi esclusivamente, hanno un motore di piccola potenza che serve soltanto per le manovre principalmente portuali di ormeggio.

Si il motore consente al Caicco di fare gli spostamenti desiderati anche in assenza di vento garantendo lo svolgimento della crociera programmata.

LA GIORNATA TIPO

Alla mattina, dopo una bella colazione, si mollano gli ormeggi e si “veleggia” per un paio d’ore, verso la prossima rada. Tappa in baia per il bagno e il pranzo. Si può scendere a terra a nuoto o con il tender per fare un po’ di spiaggia oppure si rimane rilassati in barca. Nel pomeriggio altra breve veleggiata alla ricerca dell’approdo per la notte. Normalmente una baia o un porto ma sempre con la possibilità di scendere a terra per la cena, se si desidera, oppure per una visita e passeggiata nel paese.
Ovviamente alcuni giorni la sosta a terra sarà prolungata per poter visitare l’interno delle isole.
I nostri itinerari sono facili, per tutti e per chi vuole provare una vacanza diversa, rilassante a contatto con la natura e il mare. Chi ha voglia di imparare qualcosa lo skipper sarà ben felice di insegnare i rudimenti della vela, chi non ne ha voglia può sempre … prendere il sole. Non effettuiamo navigazioni in notturna o con brutto tempo.

Sì, utilizzando l’imbarcazione di servizio si può scendere a terra e, compatibilmente con il percorso di massima, le escursioni debbono essere concordate per il rispetto del programma di navigazione.

Lo snorkeling sempre; in alcune rotte sono possibili ottime immersioni appoggiandoci ai Diving; Si possono noleggiare gommoni veloci per lo sci nautico come anche moto d’acqua. Fare wind surf oppure kite surf. Chiedete info e vi diremo dove andare.

Sì. Su quasi ogni imbarcazione solitamente c’è una piccola attrezzatura che il comandante mette volentieri a disposizione dei suoi ospiti. Potete comunque portarvi quella personale. Da verificare i regolamenti locali.

Il programma non prevede alcun tipo di animazione. E’ il gruppo che si organizza autonomamente, dando luogo a simpatiche ed improvvisate iniziative di libera partecipazione.

MALTEMPO E MAL DI MARE

Solitamente si naviga quasi esclusivamente sotto costa, in zone molto riparate, dove difficilmente ci sono fenomeni di mare mosso. I comandanti sono tutti molto esperti e sono sempre in grado di decidere sul da farsi.
Il Capitano ha ricevuto istruzioni di improntare la navigazione alla massima sicurezza degli ospiti e della barca, perciò riparerà in porto sicuro quando le previsioni per il giorno successivo suggeriscano prudenza dovuta al maltempo.
Con il Mare Mosso le barche non navigano e restano in porto, se si è in mare e le previsione sono di peggioramento si ritornerà nel porto o se possibile in una rada ridossata , in questo caso sarà possibile effettuare escursioni a terra sino a quando il maltempo non sia passato ed il mare torna tranquillo per poter riprendere la navigazione.

NO. anche se la partenza dovesse essere rinviata o il rientro può essere anticipato, la crociera decorre ugualmente anche se si resta in porto impossibilitati a prendere il mare.
Nel periodo in cui si resta in porto sono possibili escursioni a terra , ma per i pasti ed il pernottamento la barca rimane fruibile e a disposizione degli ospiti come se fosse in navigazione.

No, generalmente consigliamo delle pasticche facilmente reperibili in farmacia per il primo giorno, dal secondo giorno l’organismo si abitua e non sarà più necessarie assumere le pasticche.

Non sono mai state cancellate vacanze per maltempo: in presenza di temporali estivi si attende che passino ormeggiati in tutta sicurezza e poi si riprende la navigazione. Nei mesi estivi i temporali sono passeggeri!

ORGANIZZAZIONE E VIAGGIO

Si(con supplemento)

Compatibilmente con la disponibilità di posto.(con supplemento)

Si, i mezzi di collegamento sono frequentissimi.

Dipende dalla meta, ma normalmente basta un documento d’identità qualsiasi.

PRENOTAZIONE

Per alcune mete, ma soprattutto per il mesi di Luglio e Agosto è alto il rischio di rimanere … a terra.
Per questo consigliamo di contattarci il prima possibile. E questo vale soprattutto per le vacanze in barca a vela che hanno posti limitati rispetto a quelle in bici.
Quando tra le nostre offerte trovi quella che stai cercando, prenotala subito! Se ci pensi un po’ troppo su, rischi di non trovare più disponibile la vacanza che t’interessa.
Puoi prenotare le nostre proposte fino ad esaurimento posti disponibili: è chiaro che nelle ultime due settimane prima della partenza è molto raro trovare ancora posti disponibili.

Se vuoi prenotare una delle nostre proposte puoi farlo direttamente tramite:
– Internet: https://www.almadelmar.it/
– Telefonicamente allo 0444.301043 – 0444 278554
– Recandoti nei nostri uffici di Vicenza in Corso Padova 145.
Siamo aperti dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 20, sabato dalle 9 alle 12.30, domenica chiuso. Per urgenze puoi anche contattarci al +39 338 6605542 Mettendoti in comunicazione con noi avrai a tua completa disposizione i nostri sempre cortesi e gentili operatori, che potranno anche fornirti informazioni sulle destinazioni che ti interessano e seguirti nella scelta della tua vacanza.

una volta scelta meta e data di partenza è tassativo verificare telefonicamente la disponibilità allo 0444-301043. Alma blocca il posto al massimo per 2 giorni per consentire ad ognuno di procedere al pagamento e prenotazione del viaggio. Nota bene che l’iscrizione alla vacanza, visti i posti limitati, è da considerarsi valida solo dopo l’arrivo del fax del vaglia postale o del bonifico bancario e non dopo conferma telefonica!
Affinché la prenotazione sia immediata inviare a mezzo fax allo 0444-314879, oppure via e-mail a booking@almadelmar.it, la copia della ricevuta del bollettino o del bonifico. Ai fini assicurativi specificare i dati personali di tutti i partecipanti: nome, cognome, indirizzo postale, luogo e data di nascita, recapito telefonico, indirizzo e-mail e la vacanza a cui si intende partecipare (esempio: Egadi 3/8/09)

chi prima si iscrive alla vacanza e prima acquista il biglietto di aereo o traghetto può usufruire di tariffe migliori ed è sicuro di trovare posto su qualsiasi meta e in qualsiasi data.
In alta stagione, salvo disponibilità, è possibile usufruire di tariffe economiche non sempre su voli diretti, ma facendo magari scalo presso altri aeroporti europei.

vedi periodo e vacanza scelta. Tale quota può essere pagata in due rate: € 150 al momento dell’iscrizione e il saldo entro il 30 giugno o comunque a 30 giorni dalla data di partenza. Chi si iscrive dopo il 30 giugno versa tutto in un’unica soluzione!

Il prezzo pattuito è relativo alla sola imbarcazione e viene saldato non oltre 35 giorni dalla partenza. Al momento dell’imbarco al cliente viene richiesto il pagamento degli extra obbligatori (tender, motore fuoribordo e pulizie finali) e degli extra richiesti come lenzuola, asciugamani, notte extra ..
Per questo tipo di contratto è obbligatorio comunque chiedere la presenza di uno skipper che viene pagato all’imbarco direttamente dai clienti. Spesso la richiesta dello skipper viene fatta anche da chi pur possedendo la patente nautica preferisce avere in barca un esperto professionista che conoscendo la zona di navigazione rende sicura la navigazione e migliora la vacanza sotto il profilo del relax. Lo skipper sarà disponibile ad insegnare i trucchi del mestiere ai novelli patentati o ai clienti che lo richiedono. il vitto è a carico del cliente.

– Bonifico bancario intestato a:
Circolo Viaggi – IBAN: IT09 T062 2511 8200 0000 1246 100 – Gruppo Intesa S. Paolo. Per i bonifici dall’estero usare Swift Code: IBSPIT2P901
– Bollettino di Conto Corrente Postale n. 88447578 intestato a:
Circolo Viaggi, Vicenza – IBAN: IT64 S076 0111 8000 0008 8447 578
– Carta di credito telefonando in associazione e fornendo gli estremi della carta.
Accettiamo: Visa – Mastercard – American Express – JCB.
PostePay, Bancomat e Postamat solo in sede.

Il viaggio non è compreso nella quota di per un motivo molto semplice.
Le persone che partecipano alle vacanze Alma provengono da tutte le parti d’Italia e ovviamente partono dall’aeroporto o dal punto di imbarco traghetti più vicino a casa propria.
Telefonando allo 0444.301043 – 0444.278554 o inviando una e-mail a: info@almadelmar.it si possono prenotare aerei e traghetti alle tariffe più basse, ma soprattutto si può ricevere il biglietto direttamente a casa.

PROGRAMMI DI VIAGGIO

Una vacanza in barca a vela è un’esperienza bellissima e appagante, e quindi con ogni probabilità un ottimo “investimento” del proprio tempo libero. Per approfittare a pieno di questa opportunità occorre un certo grado di conoscenza e consapevolezza su ciò che sarà la vita di bordo.
Adattamento. Saremo circondati, in spazi quantomeno limitati, dal resto dell’equipaggio. Una compagnia già conosciuta o un gruppo di avventurieri per l’occasione formato. In ambedue i casi urge una conoscenza approfondita e specifica della situazione dell’altro. Indispensabile adattarsi alle peculiarità di ognuno e alle esigenze reciproche, il tutto all’insegna del rispetto personale e dello spirito del gruppo, queste le variabili che determinano il navigare in assoluta sicurezza e il godersi la vacanza in uno dei più incantevoli posti del pianeta.
Spirito di avventura. Si è a bordo di una barca a vela non di una nave-crociera, con uno skipper, certo, in grado di gestire ogni situazione “difficile” per la serenità di tutto il gruppo. L’avventura consiste anche nell’accettare gli imprevisti: un groppo di vento, un piccolo accenno di burrasca, la pioggia e il mare mosso indurranno a cambiare rotta e ripararsi in un porto sicuro… tutto questo fa parte del gioco! Significherà cambiare il programma della giornata e nulla più, magari con un’escursione a terra, scoprendo panorami inaspettati e suggestioni tutte nuove.
Nuove prospettive. Sapersi aprire a nuovi stimoli, nuove consapevolezze, nuovi orizzonti. A stretto contatto con la Natura e la sua forza. C’è bisogno di una nuova sensibilità ambientalista, di risparmio energetico, di controllo dell’inquinamento. La barca a vela è il mezzo di trasporto più ecologico che esista, oltre che il più antico. Si tratta solo di scoprire come sia possibile vivere e muoversi rispettando l’ambiente che ci circonda… sarà un’occasione per migliorare le nostre abitudini “terrestri” o quantomeno per motivarci a quest’esigenza.
Crescita personale. A proposito di nuove abitudini… per tutti è all’inizio un po’ dura rendersi disponibile a nuovi ruoli, passando da mozzo a marinaio, da capitano a cuoco, da animatore a spalla… è proprio per questo la barca a vela ha un profondo valore di formazione personale e di crescita individuale. Al ritorno dalla vacanza ci sentiremo tutti un po’ diversi: rilassati e abbronzati, ma non solo. Ci ritroveremo più ricchi di un bagaglio di esperienze nuove, vissute in prima persona e assolutamente desiderosi di condividerle con chi è rimasto a “casa”. Ansiosi di ritornare al più presto, perché il richiamo del mare è diventato troppo forte.
Essenzialità. Nell’approccio alla vacanza, a cominciare dal bagaglio. Si sa che in barca a vela gli spazi non sono gli stessi di casa. E allora: niente valigie rigide ma sacche morbide o zaini facilmente ripiegabili. Indispensabile una cerata leggera per la pioggia. E il guardaroba? Minimalista. Tanto si sa che la maggior parte di esso alla fine non verrà neppure usato. Per non parlare delle scarpe… a bordo si cammina perlopiù scalzi, tranne che nelle navigazioni “impegnative”. Scarpe da barca, quindi, con suola chiara e buona aderenza… poi le classiche infradito, ma nessuno si scandalizzerà se la sera, prima di scendere a terra spunterà qualche tacco alto. Ci sarà il sole, si spera, quindi occhiali da sole e cappellino non possono mancare, oltre alle indispensabili creme protettive. Costumi da bagno, il capo più usato, Teli da bagno, almeno due, uno per l’acqua salata, uno per la doccia. T-shirt e felpe per la sera, e tutto il resto fa parte del “look” di ciascuno, per definizione: irrinunciabile!

Per sua stessa natura il viaggiare per mare rende impossibile rispettare una programmazione dettagliata degli itinerari, a causa della stretta dipendenza di questi dalla direzione del vento e quindi delle onde; ma in fondo è questo il suo bello: in buona misura si va dove ci porta il vento in uno spirito di libertà. Di solito all’inizio della crociera lo skipper ha già un’idea di quali saranno le condizioni meteo generali per i successivi 4-5 giorni. Saranno queste a suggerire l’itinerario di massima che sarà più conveniente seguire.
Per cui può essere che l’itinerario originale non venga rispettato ed è quindi modificabile in qualsiasi momento dallo skipper per motivi di sicurezza, necessità o volontà dello stesso skipper. Questo non può mai essere motivo di contestazione.

Certo, non c’è nessun problema, organizziamo imbarchi individuali. Comunque, se si è un gruppo è sempre possibile avere una barca tutta per sé.

Quella in barca a vela è una vacanza a totale contatto con la natura ed il mare. I bambini solitamente amano questo tipo di vacanza e la trovano stimolante e divertente. Naturalmente saper nuotare o non aver paura dell’acqua sono condizioni indispensabili per poter godere appieno di questo tipo di vacanza.

possono partecipare anche minorenni solo se accompagnati e provvisti di regolare documento di identificazione valido per l’espatrio nel caso di vacanze all’estero.
0-3 anni: non ammessi,
3-6 anni in cabina doppia:
3-6 anni in cabina tripla:
6-10 anni in cabina tripla:

PROMOZIONI E VIAGGI SU MISURA

Semplicissimo: sul sito www.almadelmar.it sono a tua disposizione tutte le nostre proposte, è possibile iscriverti alla nostra newsletter inviando una e-mail a info@almadelmar.it per conoscere in anteprima le nostre offerte.

Se hai domande, richieste, suggerimenti, commenti o anche critiche per noi, inviaci un e-mail a info@almadelmar.it oppure chiamaci allo 0444.301043 – 0444.278554 o inviaci un fax allo (0039)0444.314879 . Per migliorare il nostro servizio e renderlo sempre più vicino ai tuoi bisogni ogni tuo messaggio ci sarà utile e gradito

Prima di tutto ti consigliamo di controllare le nostre iniziative alla pagina www.almadelmar.it . In qualsiasi momento, potrebbe comparire un last minute sulla nostra home page. In alternativa possiamo formularti una proposta studiata ad hoc, ti preghiamo pertanto di inviarci una richiesta a info@almadelmar.it.

SICUREZZA A BORDO ED EQUIPAGGIO

Ad ogni inizio di crociera il capitano ed a volte direttamente l’armatore spiega con semplicità e comprensione le norme di sicurezza e di comportamento da tenere a bordo durante la crociera. Un opuscolo di queste norme è sempre a disposizione degli ospiti.

NO, le mance sono sempre facoltative ed è buona etichetta che a fine crociera elargire mance all’equipaggio solo se la crociera è stata di gradimento ed i servizi resi dall’equipaggio sono stati apprezzati.

NO, le mance sono collettive e vanno poi ripartite in parti uguali tra l’equipaggio.

Si, di ogni problema il Capitano se ne fa carico cercando sempre la soluzione possibile.

SICUREZZA IN ACQUA

Agli ospiti che non sanno nuotare viene consegnato un giubbotto di salvataggio da indossare nel caso di trasferimenti dalla barca a terra con il tender.

E’ necessario verificare se a bordo ci sia un salvagente adeguato all’età.

Certo, ogni volta che lo desiderano, comunque tutti gli ospiti sulla barca e in acqua in prossimità della stessa sono sorvegliati per la sicurezza dal Marinaio che in caso di necessità presta il necessario soccorso anche in caso di malori accorsi.

Certo, inoltre possono essere utilizzati il salvagente ed il giubbotto così anche una persona che non sa nuotare può fare il bagno senza pericoli.

Si, l’equipaggio a richiesta può accompagnarvi nella spiaggia più vicina per farvi godere il mare e l’abbronzatura e tornerà a riprendervi quando desiderate.

SKIPPER e equipaggio

Intendiamo dire che, come ovvio, ad inizio del viaggio si provvede alla spesa  (alla cambusa) tenendo conto di una/due persone in più che usufruiranno del mangiare a bordo senza pagare, cioè skipper e co-skipper (se previsto).
Forse non sapevate però che, per consuetudine,  se invitate li membri dell’equipaggio a mangiare fuori anche in questo caso la spesa sarà a carico vostro!

Varie

Semplicissimo: sul sito www.almadelmar.it sono a tua disposizione tutte le nostre proposte, è possibile iscriverti alla nostra newsletter inviando una e-mail a info@almadelmar.it per conoscere in anteprima le nostre offerte.

Se hai domande, richieste, suggerimenti, commenti o anche critiche per noi, inviaci un e-mail a info@almadelmar.it oppure chiamaci allo 0444.301043 – 0444.278554 o inviaci un fax allo (0039)0444.314879 . Per migliorare il nostro servizio e renderlo sempre più vicino ai tuoi bisogni ogni tuo messaggio ci sarà utile e gradito

Prima di tutto ti consigliamo di controllare le nostre iniziative alla pagina www.almadelmar.it . In qualsiasi momento, potrebbe comparire un last minute sulla nostra home page. In alternativa possiamo formularti una proposta studiata ad hoc, ti preghiamo pertanto di inviarci una richiesta a info@almadelmar.it.

A chi decide di rinunciare alla vacanza sarà addebitata una penale nelle seguenti percentuali:
– 10% per ritiro fino a 30 giorni lavorativi dalla data di partenza
– 25% per ritiro da 29 a 20 giorni lavorativi dalla data di partenza
– 50% per ritiro da 19 a 10 giorni lavorativi dalla data di partenza
– 75% per ritiro da 9 a 3 giorni lavorativi dalla data di partenza
Nessun rimborso è previsto dopo tale termine.

al momento dell’iscrizione al viaggio è possibile stipulare una speciale polizza assicurativa integrativa (facoltativa) contro le penalità derivanti dalla rinuncia alla partecipazione al viaggio stesso per infortunio, malattia o problemi di famigliari. L’importo da pagare è di € 40.

Nella quota di partecipazione è incluso un certificato di assicurazione Mondial Assistance che prevede le seguenti prestazioni:
-INTERASSISTANCE 24 H SU 24, che comprende: centrale operativa 24 ore su 24, consulenza medica, rientro sanitario dell’Assicurato, rientro di un familiare o di un compagno di viaggio assicurati, spese di viaggio di un familiare, in caso di ricovero ospedaliero dell’Assicurato superiore a 7 giorni, rientro dei figli minori (15 anni), rimborso spese di cura, con un massimale di Euro 2.582,28 per i viaggi all’estero, Euro 258,23 per i viaggi in Italia (franchigia Euro 25,82) spese supplementari di soggiorno, rientro al domicilio dell’Assicurato convalescente, rientro anticipato dell’Assicurato a causa di lutto in famiglia, fino alla concorrenza di Euro 774,69, invio di medicinali urgenti, invio di messaggi urgenti, rimborso spese telefoniche, fino a Euro 103,29 (solo estero), interprete a disposizione, anticipo di cauzione all’estero fino a Euro 2.582,28, anticipo di denaro fino a Euro 2.582,28.
Il sinistro deve essere tempestivamente comunicato telefonando in associazione!
-ASSICURAZIONE BAGAGLIO fino a Euro 413,17 a primo rischio assoluto per i viaggi all’estero, fino a Euro 258,23 a primo rischio assoluto per i viaggi in Italia. La copertura è operante per i danni derivanti da furto, scippo, rapina, incendio e mancata riconsegna e/o danneggiamento del bagaglio da parte del vettore aereo.

Per alcune mete, ma soprattutto per il mesi di Luglio e Agosto è alto il rischio di rimanere … a terra.
Per questo consigliamo di contattarci il prima possibile. E questo vale soprattutto per le vacanze in barca a vela che hanno posti limitati rispetto a quelle in bici.
Quando tra le nostre offerte trovi quella che stai cercando, prenotala subito! Se ci pensi un po’ troppo su, rischi di non trovare più disponibile la vacanza che t’interessa.
Puoi prenotare le nostre proposte fino ad esaurimento posti disponibili: è chiaro che nelle ultime due settimane prima della partenza è molto raro trovare ancora posti disponibili.

Se vuoi prenotare una delle nostre proposte puoi farlo direttamente tramite:
– Internet: https://www.almadelmar.it/
– Telefonicamente allo 0444.301043 – 0444 278554
– Recandoti nei nostri uffici di Vicenza in Corso Padova 145.
Siamo aperti dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 20, sabato dalle 9 alle 12.30, domenica chiuso. Per urgenze puoi anche contattarci al +39 338 6605542 Mettendoti in comunicazione con noi avrai a tua completa disposizione i nostri sempre cortesi e gentili operatori, che potranno anche fornirti informazioni sulle destinazioni che ti interessano e seguirti nella scelta della tua vacanza.

una volta scelta meta e data di partenza è tassativo verificare telefonicamente la disponibilità allo 0444-301043. Alma blocca il posto al massimo per 2 giorni per consentire ad ognuno di procedere al pagamento e prenotazione del viaggio. Nota bene che l’iscrizione alla vacanza, visti i posti limitati, è da considerarsi valida solo dopo l’arrivo del fax del vaglia postale o del bonifico bancario e non dopo conferma telefonica!
Affinché la prenotazione sia immediata inviare a mezzo fax allo 0444-314879, oppure via e-mail a booking@almadelmar.it, la copia della ricevuta del bollettino o del bonifico. Ai fini assicurativi specificare i dati personali di tutti i partecipanti: nome, cognome, indirizzo postale, luogo e data di nascita, recapito telefonico, indirizzo e-mail e la vacanza a cui si intende partecipare (esempio: Egadi 3/8/09)

chi prima si iscrive alla vacanza e prima acquista il biglietto di aereo o traghetto può usufruire di tariffe migliori ed è sicuro di trovare posto su qualsiasi meta e in qualsiasi data.
In alta stagione, salvo disponibilità, è possibile usufruire di tariffe economiche non sempre su voli diretti, ma facendo magari scalo presso altri aeroporti europei.

vedi periodo e vacanza scelta. Tale quota può essere pagata in due rate: € 150 al momento dell’iscrizione e il saldo entro il 30 giugno o comunque a 30 giorni dalla data di partenza. Chi si iscrive dopo il 30 giugno versa tutto in un’unica soluzione!

Il prezzo pattuito è relativo alla sola imbarcazione e viene saldato non oltre 35 giorni dalla partenza. Al momento dell’imbarco al cliente viene richiesto il pagamento degli extra obbligatori (tender, motore fuoribordo e pulizie finali) e degli extra richiesti come lenzuola, asciugamani, notte extra ..
Per questo tipo di contratto è obbligatorio comunque chiedere la presenza di uno skipper che viene pagato all’imbarco direttamente dai clienti. Spesso la richiesta dello skipper viene fatta anche da chi pur possedendo la patente nautica preferisce avere in barca un esperto professionista che conoscendo la zona di navigazione rende sicura la navigazione e migliora la vacanza sotto il profilo del relax. Lo skipper sarà disponibile ad insegnare i trucchi del mestiere ai novelli patentati o ai clienti che lo richiedono. il vitto è a carico del cliente.

– Bonifico bancario intestato a:
Circolo Viaggi – IBAN: IT09 T062 2511 8200 0000 1246 100 – Gruppo Intesa S. Paolo. Per i bonifici dall’estero usare Swift Code: IBSPIT2P901
– Bollettino di Conto Corrente Postale n. 88447578 intestato a:
Circolo Viaggi, Vicenza – IBAN: IT64 S076 0111 8000 0008 8447 578
– Carta di credito telefonando in associazione e fornendo gli estremi della carta.
Accettiamo: Visa – Mastercard – American Express – JCB.
PostePay, Bancomat e Postamat solo in sede.

Il viaggio non è compreso nella quota di per un motivo molto semplice.
Le persone che partecipano alle vacanze Alma provengono da tutte le parti d’Italia e ovviamente partono dall’aeroporto o dal punto di imbarco traghetti più vicino a casa propria.
Telefonando allo 0444.301043 – 0444.278554 o inviando una e-mail a: info@almadelmar.it si possono prenotare aerei e traghetti alle tariffe più basse, ma soprattutto si può ricevere il biglietto direttamente a casa.

VITA DI BORDO

E’ possibile pescare, fare escursioni con il tender per esplorare qualche caletta oppure scendere a terra per visitare i luoghi che si incontrano durante la navigazione. Si dorme alla fonda in baie protette o nei porti e marina attrezzati per ospitare le barche da diporto mentre per la cena si può sempre decidere se cenare in barca oppure in una delle tipiche trattorie dei porticcioli che si toccano. La barca a vela non è un autobus. Lo skipper può decidere in ogni momento variazioni al programma di navigazione in base alle condizioni meteo, allo scopo di garantire sicurezza e comfort ai partecipanti. Inutile dire che spesso una sosta causata dal maltempo può rivelarsi un’occasione preziosa per approfondire la conoscenza dell’entroterra.
La vacanza in barca a vela è una vacanza in libertà: tappe, soste e itinerario possono variare anche su richiesta dei partecipanti: dopotutto è una vacanza, non una regata.
Si naviga su barche a vela che offrono spazio e comfort, ma teniamo pur sempre presente che siamo in una barca a vela e non in albergo. La rinuncia a qualche piccola comodità e un po’ di spirito di adattamento andranno a vantaggio di uno spirito di equipaggio e di una vacanza sicuramente unica che solo la barca a vela può dare. Si veleggia nella prima parte della giornata lasciando molto tempo libero per godersi appieno il piacere di intere giornate di sole e di mare.
E’ una vacanza per tutti: ognuno partecipa alla vita di bordo come meglio crede. I più attivi possono partecipare alla conduzione della barca mentre i più tranquilli possono rilassarsi leggendo un libro, prendendo il sole in coperta e scomodandosi solo di tanto in tanto per un bagno. Sicuramente però una partecipazione più attiva ad un’attività così particolare come la vela rende la vacanza più interessante ed emozionante. Non si effettuano navigazioni in notturna o con burrasche in corso.

Si sa che in barca a vela gli spazi non sono gli stessi di casa, e allora:  niente valigie rigide ma sacche morbide o zaini facilmente ripiegabili. Indispensabile una cerata leggera per la pioggia. E il guardaroba? Minimalista. Tanto si sa che la maggior parte di esso alla fine non verrà neppure usato. Per non parlare delle scarpe… a bordo si cammina perlopiù scalzi, tranne che nelle navigazioni “impegnative”. Scarpe da barca, quindi, con suola chiara e buona aderenza… poi le classiche infradito, ma nessuno si scandalizzerà se la sera, prima di scendere a terra spunterà qualche tacco alto… purché indossato una volta a terra. Ci sarà il sole, si spera, quindi occhiali da sole e cappellino non possono mancare, oltre alle indispensabili creme protettive, in abbondanza e a varie gradazioni. Costumi da bagno, il capo più usato, anche se, volendo, può succedere di fare a meno anche di questo. Teli da bagno, almeno due, uno per l’acqua salata, uno per la doccia. T-shirt e felpe per la sera, e tutto il resto fa parte del “look” di ciascuno, per definizione: irrinunciabile!

Non dimenticate il costume da bagno, un cappellino e le creme di protezioni della pelle per il sole, un indumento caldo per la sera o una giacca antivento, ciabatte morbide tipo infradito, un telo da stendere sui materassini prendisole,gli effetti personali e pochi abiti poiché a bordo si vive normalmente in costume da bagno con canottiera o maglietta, la sera quando si va a terra ci si veste come si vuole. Naturalmente il tutto contenuto in una sacca o borsone morbido facile da piegare e riporre sotto il letto.Niente valige/trolley rigidi.

NO. per i transfer da terra a bordo saranno concordati degli orari, dopo tali orari per consentire il riposo anche dell’equipaggio, autonomamente sarà possibile raggiungere la barca con dei taxiboat.

Sì.