Ustica e San Vito lo Capo in barca a vela

Ustica e San Vito lo Capo in barca a vela per una settimana con imbarco a Palermo il Lunedì mattina entro mezzogiorno. Dopo aver fatto cambusa per i fantastici giorni che ci attendono partiamo subito in direzione di Ustica. Piscine naturali, riserve incontaminate, grotte, colori vivaci, pesci, coralli, spugne e piante marine sono solo una piccola parte delle meraviglie che incontreremo durante questo viaggio in catamarano a vela.
Al ritorno da Ustica troveremo ad attenderci la vitale e splendida San Vito lo Capo: un mare dai colori indefinibili, dove la natura è davvero lussureggiante. Attraverso la riserva dello Zingaro, uno dei paesaggi più suggestivi della Sicilia, giungeremo a Castellamare.
Non ci rimane infine che dirigerci lentamente verso Palermo, dormendo magari nella baia di Sferracavallo, magnifico villaggio di pescatori.
Non saremo sorpresi che qualcuno al ritorno da questa vacanza in Sicilia non potrà che provare una grande nostalgia per la settimana a bordo appena trascorsa tra mare, cibo, che è davvero una gioia per il palato, e scenari da lasciare a bocca aperta.

Facebook Twitter Email

Difficoltà: Facile
Partenze: 28/05, 04/06, 11/06, 18/06, 25/06, 02/07, 09/07, 16/07, 23/07, 30/07, 06/08, 13/08, 20/08, 27/08, 03/09, 10/09, 17/09, 24/09, 01/10
Durata: 7 giorni e 6 notti, da lunedì mattina a domenica mezzogiorno.
Imbarco/Sbarco: Balestrate (PA)
Imbarcazione: sloop di 12 mt. 4 cabine doppie con 2 bagni a bordo
Partecipanti: barca da 8 persone.
Accompagnatore: a bordo skipper. Lo skipper è il comandante dell’imbarcazione, coordina le attività di cucina e cura la pulizia degli spazi comuni. Conosce bene lo specchio di mare, le baie i porti ed è il responsabile della conduzione della barca: per motivi di sicurezza, le sue decisioni relative alla navigazione sono insindacabili.

Quota individuale: € 450 per periodo 28/5-1/7 e 3/9-7/10; € 510 per periodo 2/7-29/7; € 580 per periodo 30/7-2/9 da versare prima della partenza. Spese di equipaggio in loco € 150 a testa.

Cosa comprende: sistemazione in cabine doppie, programma di navigazione, tender, pulizia finale, assicurazione sanitaria e bagaglio.
Cosa non comprende: viaggio fino al luogo d’imbarco e quanto non indicato alla voce “Comprende”. Per cambusa, carburante e marina cassa comune di circa € 20/25 per persona al giorno.

Programma:
  • Lunedì:
    imbarco in mattinata da vicino Palermo, più precisamente a Marina di Balestrate, a 30 KM dall’aeroporto di Palermo, sistemazione nelle cabine, briefing sulla settimana che ci attende e poi tutti a far cambusa. Se saremo veloci sarà possibile partire il pomeriggio con ormeggio nella bellissima caletta della tonnara di Scopello, dove potremo rinfrescarci con un bel bagno ristoratore tra gli scogli che caratterizzano le sue coste. Proseguiremo navigando lungo costa, sfilando davanti la riserva dello Zingaro sino a raggiungere la baia di San Vito Lo Capo. La sera, dopo cena, una tranquilla passeggiata nel borgo di San Vito Lo Capo: una rinomata località balneare dalle acque limpidissime e dalla spiaggia. La sua bellezza è un susseguirsi di tipiche casette bianche adornata da bouganville, palme e circondata dai profumi di limoni e gelsomini. Ritorno in barca per lasciarci cullare dalle onde tra chiacchiere e risate in compagnia.
    Martedì:
    con Capo San Vito a farci da sfondo il risveglio sarà fantastico. Dopo colazione inizieremo la nostra veleggiata fino ad Ustica: isola selvaggia dove i paesaggi si fondono con le acque dalle intense sfumature di blu. Dal punto di vista naturalistico e subacqueo è la più interessante delle isole minori: per la sua arida vegetazione, per le grotte marine e per i suoi meravigliosi fondali considerati eccellenti da tutti i palombari. Un vero paradiso del diving! Alla sera cena godendoci il meraviglioso tramonto ad ovest.
    Mercoledì:
    approfondiamo la nostra conoscenza di Ustica. Il piccolo centro abitato si estende ad anfiteatro intorno ad una baia che ospita il porto, mentre delle scalinate bordate di bellissimi ibiscus conducono al centro del paese. Una delle caratteristiche peculiari delle abitazioni è che da alcuni anni i muri delle case sono diventati delle tele dove gli artisti vi hanno dipinto paesaggi, ritratti e soggetti fantastici. Per chi vuole andare alla scoperta del grande patrimonio marino, le coste frastagliate nascondono bellissime grotte, insenature e calette, diventate riserva naturale nel 1987. Per chi è alla ricerca di sole e relax vasta scelta tra le ampie spiagge di Cala Sidoti, Punta dello Spalmatore, al Faro e le bellissime baie rocciose, concentrate lungo il versante occidentale.
    Giovedì:
    con il favore del dio dei venti, mettiamo la prua della nostra barca in direzione di Capo Zafferano, promontorio sul mare facente parte del comune di Santa Flavia,  dal quale si può ammirare un panorama mozzafiato sul golfo di Palermo. Il mare cristallino e le suggestive spiaggette fanno da scenario all’incantevole paesaggio ai piedi del Monte Catalfano. Per gli amanti del trekking soft, un comodo sentiero permette visitare il faro, in abbandono e per i più audaci si propone la salita in vetta. Da qui si può godere di un panorama mozzafiato che spazia a 360°. Davvero un’esperienza unica! Serata in qualche ristorantino o locale del posto e pernottamento in rada ad ammirare le stelle cullati dal mare.
    Venerdì:
    dopo una ricca colazione ci dedichiamo ad una giornata di relax, con tranquille veleggiata. Possiamo concederci  bagni rilassanti nelle acque trasparenti della Secca della Formica e delle Tre Piscine. Nel pomeriggio abbandoniamo temporaneamente la nostra barca per tuffarci nel piccolo centro ed assaggiare i piatti, qui si può trovare tutto il fascino di un borgo di pescatori, Sant’Elia, animato da locali e persone del posto intente nelle mansioni della tradizione. Notte in porto o in rada a seconda del meteo.
    Sabato:
    siamo diventati abbastanza esperti nei movimenti in barca e nella navigazione: oggi veleggiamo tra Capo Zafferano  e marina di Balestrate ammirando le coste incontaminate, il suo mare limpido e le suggestive calette. Per la serata ci lasciamo cullare dalle onde nella porto di Balestrate.
    Domenica:
    sveglia e colazione, a malincuore, sbarco entro mezzogiorno. Per chi prolunga il soggiorno a Palermo, consigliamo la visita dei mercati popolari.

L’itinerario è da considerarsi di massima…un’idea di quello che avverrà a bordo e durante le escursioni a terra. Sarà modificabile in qualsiasi momento dallo skipper per motivi di sicurezza, necessità o volontà dello stesso skipper