Isole Eolie in catamarano a vela

Una vacanza alle Isole Eolie in catamarano a vela è un’esperienza imperdibile: per godere appieno delle bellezze che queste isole e il mare che le circonda hanno da offrire, verremo ospitati a bordo di un catamarano lungo 20 mt e largo 9, dagli spazi ampi e confortevoli. Il nostro itinerario sarà come una splendida collana dalle sette perle: Alicudi, Filicudi, Vulcano, Lipari, Panarea, Stromboli e Salina sfileranno una dopo l’altra nella nostra peregrinazione di isola in isola, alla ricerca della particolarità di ognuna. E con l’imperdibile escursione di trekking notturno sullo Stromboli avremo compiuto il passo più importante per riavvicinarci alla natura e alla sua intensità e magnificenza.

Facebook Twitter Email

Difficoltà: Facile
Partenze: 03/07, 10/07, 17/07, 24/07, 31/07, 07/08, 14/08, 21/08, 28/08, 04/09, 11/09, 18/09, 25/09
Durata: 7 giorni e 6 notti, da lunedì mattina a domenica mezzogiorno.
Imbarco/Sbarco: Lipari.
Imbarcazione: catamarano di 20 mt. 5 cabine doppie con 3 bagni a bordo.
Partecipanti: barca da 10 persone.
Accompagnatore: a bordo skipper e hostess/steward. Lo skipper è il comandante dell’imbarcazione e conosce bene lo specchio di mare, le baie i porti ed è il responsabile della conduzione della barca: per motivi di sicurezza, le sue decisioni relative alla navigazione sono insindacabili. L’hostess/steward cura, con l’aiuto di tutti, le attività di cucina e la pulizia degli spazi comuni.

Quota individuale: € 500 per periodo 29/5-2/7 e 28/8-1/10; € 600 per periodo 3/7-30/7; € 700 per periodo 31/7-27/8 da versare prima della partenza. Spese di equipaggio in loco € 150 a testa.

Cosa comprende: sistemazione in cabine doppie, programma di navigazione, tender, pulizia finale, assicurazione sanitaria e bagaglio.
Cosa non comprende: viaggio fino al luogo d’imbarco, spese di equipaggio, cambusa, carburante, eventuali marine e quanto non indicato alla voce “Comprende”.

Programma:

Lunedì: chi ha chiesto di dormire a bordo fa colazione, gli altri arrivano a Lipari entro le 13.00. Sistemazione in cabina, briefing di benvenuto e raccolta adesioni per l’escursione a Stromboli di mercoledì. Tutti a far cambusa e super pranzo con il pesce fresco comprato con il capitano, poi lasciamo l’ormeggio e approfittiamo di un bagno dopo il castello di Lipari. Raggiungiamo la spiaggia di Gelso, a Vulcano, dove ci aspetta un altro tuffo al largo della spiaggia nera e un giretto a terra fino al faro. Notte a Cala di Ponente.

Martedì: un’emozionante escursione al gran cratere di Vulcano, visita dell’isola oppure relax e pesca a bolentino: cosa scegliamo? Nel pomeriggio si salpa in direzione Panarea, l’isola più mondana di queste sette perle siciliane, ma anche quella più attenta all’impatto luminoso: nelle strade ci sono solo luci soffuse. Per la notte ancoriamo vicino a Cala Junco, ma prima di dormire quattro salti al mondano Raja.

Mercoledì: attorno a Panarea sono disseminati vari isolotti che renderanno piacevole la nostra navigazione verso Cala la Nave, dove ci aspetta un tuffo rigenerante al Faraglione ed un saluto ai Falchi della Regina che vi nidificano. Raggiungiamo Stromboli, con le sue spiagge di ciottoli di lava e le sue acque trasparenti e al calar del tramonto ci sposteremo per vedere la sciara di fuoco che scende a mare. Chi invece ha prenotato l’escursione guidata sul cratere dello Stromboli, è pronto a vivere quest’emozione indimenticabile?

Giovedì: infiliamo un’altra perla nella nostra collana, visitando Salina, decisamente l’oasi verde delle Eolie. Partiamo da Santa Marina di Salina: da qui le alternative per godere delle bellezze dell’isola sono svariate. Giro in motorino fino ai luoghi in cui è stato girato “Il postino” di Troisi? Spuntino a Lingua a base di pani cunzatu e mitica granita d’Alfredo? Una degustazione di cucunci, capperi e Malvasia a Leni nell’azienda agricola dell’amico Salvatore? Oppure trekking fino al monte Fossa delle Felci, un antico cratere da dove ammirare l’intero arcipelago? Notte a Santa Marina o a scelta nella più tranquilla Rinella.

Venerdì: in mattinata arriviamo a Pollara, una piccola insenatura chiusa da una suggestiva parete a strapiombo, ricordo di un antico cratere. Il posto giusto per un po’ di relax e magari per un piatto di pasta con i ricci: apneisti volenterosi fatevi avanti! Nel pomeriggio rotta su Filicudi, dove ci faremo sorprendere dal tramonto alla Canna, spettacolare scoglio a colonna alto 70 metri; il piccolo paese di Filicudi farà da cornice alla nostra serata in allegria, tra danze e chiacchiere senza fine.

Sabato: dopo averci osservati danzare la notte, Filicudi ci accoglie tra la sue viuzze dall’atmosfera sospesa. Pomeriggio alla grotta del Bue Marino, la più grande delle Eolie, che non manca di stregarci con i suoi misteriosi silenzi e suggestivi giochi di luce. Un ultimo bagno alla Porta dei Giganti e rientro al nostro ormeggio a Lipari: non ci faremo mancare una passeggiata lungo Corso Vittorio Emanuele per un po’ di shopping. Aperitivo, cena e poi comincia la notte più lunga: scegliamo Al Filippino, ‘E Pulera, La Tavernella da Silvana o i panini da Gilberto?

Domenica: per chi non deve scappare subito ultime ore in giro per il centro di Lipari o ultimo saluto all’isola a bordo di motorino o quad. A presto, magiche Isole Eolie!

L’itinerario è da considerarsi di massima: un’idea di quello che avverrà a bordo e durante le escursioni a terra. Lo skipper avrà il dovere di prendere decisioni in merito alla navigazione e alla vita di bordo; questo per motivi di sicurezza, necessità e previsioni meteo.