Calabria in barca a vela

Una settimana alla scoperta della Calabria in barca a vela e ti renderai subito conto che qui troverai alcune delle spiagge più belle d’Italia come: Grotticelle, Tropea, Rovaglioso e Capo Vaticano. Insieme al resto del gruppo potrai scendere a terra e partire alla scoperta della città del pane di Bagnara, dove si impasta ancora come una volta, e raggiungere l’arena dello stretto, uno dei punti migliori per una foto di gruppo nel lungomare di Reggio Calabria. Vivere le spiagge calabre dal mare, visitare ogni giorno una cittadina diversa e immergerti nell’atmosfera ricca di antichi saperi e tradizioni di questa terra ti donerà un nuovo sentire. Preparati, la Calabria ti attende!

Facebook Twitter Email

Difficoltà: Facile
Partenze: 03/07, 03/07, 10/07, 17/07, 24/07, 31/07, 07/08, 14/08, 21/08, 28/08, 04/09, 11/09, 18/09, 25/09
Durata: 7 giorni e 6 pernottamenti, da lunedì mattina a domenica mezzogiorno.
Imbarco/Sbarco: Vibo Marina
Imbarcazione: sloop di 13 mt. 3 cabine doppie con 2 bagni a bordo.
Partecipanti: barca da 6 persone.
Accompagnatore: a bordo skipper. Lo skipper è il comandante dell’imbarcazione, coordina le attività di cucina e cura la pulizia degli spazi comuni. Conosce bene lo specchio di mare, le baie i porti ed è il responsabile della conduzione della barca: per motivi di sicurezza, le sue decisioni relative alla navigazione sono insindacabili.

Quota individuale: € 450 per periodo 29/5-2/7 e 28/8-1/10; € 510 per periodo 3/7-30/7; € 580 per periodo 31/7-27/8 da versare prima della partenza. Spese di equipaggio in loco euro 150 a testa.

Cosa comprende: sistemazione in cabine doppie, programma di navigazione, tender, pulizia finale, assicurazione sanitaria e bagaglio.
Cosa non comprende: viaggio fino al luogo d’imbarco e quanto non indicato alla voce “Comprende”. Per cambusa, carburante e marina cassa comune di circa € 20 per persona al giorno.

Programma:

Lunedì: raggiungici in mattinata a Vibo Marina, facciamo cambusa e per ora di pranzo partiamo per le incantevoli scogliere di Capo Vaticano e la spiaggia delle Grotticelle. Tuffiamoci per il primo bagno in queste acque spettacolari e godiamoci il tramonto sulle Isole Eolie, proprio davanti a noi.

Martedì: continuiamo la nostra discesa verso la Costa Viola. Grazie alla barca a vela è più facile apprezzare il paesaggio calabro, con i paesi arroccati sulle alture e i vigneti che arrivano proprio fino in alto. Chiacchieriamo allegramente a prua oppure aiutiamo l’equipaggio nelle manovre, a breve arriveremo a Bagnara e alla spiaggia di Janculla. Questa piccola insenatura raggiungibile solo dal mare o con un trekking impegnativo sarà il luogo ideale per un pomeriggio di relax. Nel tardo pomeriggio saremo nel centro di Bagnara dove ci attendono sapori d’altri tempi: pitta, granetti e pane biscotto fatti come una volta.

Mercoledi: come antichi marinai ci divertiamo a sfidare le acque dello stretto di Messina, estremo sud del nostro itinerario. CI fermiamo a Reggio Calabria con i suoi musei e il lungomare panoramico oppure facciamo una puntatina in terra siciliana per visitare Messina

Giovedi: restiamo ancora un po’ in Sicilia, nei pressi dei laghi di Ganzirri, un ambiente a metà tra terra e acqua tanto caro ai messinesi. La luce che caratterizza questo luogo e indescrivibile! Chi di noi scende sottocoperta a preparare qualche stuzzichino? Brindiamo alla nostra vacanza, godiamoci la navigazione e prepariamoci ad una serata particolare a Scilla. Chianalea e il Castello Ruffo sono alcune delle attrazioni che non possiamo perderci.

Venerdi: navighiamo lungo la Costa Viola fino a Cala Rovaglioso, una delle spiagge più belle della zona. Anche questa volta la barca ci favorisce perché accedervi da terra ci costringerebbe ad un trekking molto impegnativo mentre noi utilizzeremo il tender! Tuffi e relax a volontà qui come nei pressi dello Scoglio dell’Ulivo. Prima di sera raggiungiamo Palmi; scoprire a piedi la terrazza sullo stretto sarà un’esperienza magnifica.

Sabato: abbiamo lasciato per l’ultimo giorno di vacanza uno dei luoghi più famosi della Calabria, Tropea. Per rilassarci passeggiamo nel centro storico, tra viette strette e inaspettati scorci sul mare e sulle Isole Eolie. Possiamo visitarne i monumenti o rilassarci nella spiaggia bianca sottostante il paese, l’importante è che ci raduniamo per la cena: aperitivo o cena vista mare? Facciamoci tentare da Cipolla di Tropea, crostini con la nduja di Spilinga, vino locale e molte altre specialità tipiche.

Domenica: prendiamo un caffè tutti insieme in pozzetto e godiamoci l’ultima veleggiata. Per ora di pranzo è tempo di sbarcare.