In caicco nel paradiso delle Isole Incoronate

Un itinerario tra natura e leggenda, dove il turismo di massa non è ancora arrivato, alla scoperta di isole assolate e selvagge, paesaggi lunari e oasi di pace senza tempo: nelle Kornati, oltre 140 isole che insieme formano uno degli arcipelaghi più belli d’Europa, ci immergeremo completamente nella natura, per godere della semplicità della vita, lontani dallo stress e dalla vita frenetica. Sono due le leggende sulle origini delle Isole: una vuole che Dio, terminata la creazione del Mondo, si trovò con un pugno di rocce avanzate che gettò in acqua, rimanendo poi affascinato dal risultato; l’altra narra invece che isole e scogli siano le lacrime pietrificate delle stelle che hanno pianto quando Dio, terminato il suo lavoro sulla Terra, l’abbandonò.

Facebook Twitter Email

Difficoltà: Facile
Durata: 7 giorni e 6 notti, da domenica mattina a sabato mezzogiorno.
Imbarco/Sbarco: Murter
Imbarcazione: Caicco di 24 mt. 5 cabine doppie, ognuna con bagno privato.
Partecipanti: barca da 10 persone.
Accompagnatore: A bordo skipper, marinaio e cuoco. Lo skipper è il comandante dell’imbarcazione, conosce bene lo specchio di mare, le baie i porti ed è il responsabile della conduzione della barca: per motivi di sicurezza, le sue decisioni relative alla navigazione sono insindacabili. Il marinaio cura le attività sopra coperta e la pulizia degli spazi comuni mentre il cuoco segue le attività di cucina.

Quota individuale: €650 per periodo 5/6-2/7 e 4/9-1/10; €750 per periodo 3/7-30/7; €850 per periodo 31/7-3/9 da versare prima della partenza.
Spese di equipaggio da saldare in loco €250 a persona.

Cosa comprende: Sistemazione in cabine doppie con bagno privato, trattamento di pensione completa (colazioni, pranzi e tre cene), set di lenzuola e federa, programma di navigazione, spese portuali, carburante, tender, pulizia finale, assicurazione sanitaria e bagaglio.
Cosa non comprende: Viaggio fino al luogo d’imbarco, bevande e consumazioni al bar, tre cene e quanto non indicato alla voce "Comprende".

Programma:

Domenica: imbarco a Murter entro le 14, sistemazione a bordo e briefing di benvenuto. Iniziamo la nostra crociera navigando dolcemente verso l’isola di Kaprije, la più grande dell’arcipelago di Sibenico. Ormeggiamo presso l’omonimo paesino di pescatori per la prima cena di gruppo.

Lunedì: il Parco Nazionale del fiume Krka ci dà il benvenuto. Risaliamo il fiordo ammirando le pareti a picco sull’acqua fino al paese di Skradin: ci sembrerà davvero di navigare tra i monti! Nel pomeriggio che ne dite di una visita alle cascate in battello oppure lungo uno dei percorsi di mountain bike. Per gli oziosi le tante spiagge offrono bagni di sole e mare a volontà. Rimaniamo in centro per la cena, un’occasione per gustare il Debit, vino bianco tipico della zona, e qualche buon piatto di pesce freschissimo.

Martedì: attraversiamo nuovamente lo spettacolare fiordo del Krka in direzione sud, verso Sibenik, la più antica città di questo tratto di costa. Sosta per il bagno in quest’acqua un po’ dolce e un po’ salata prima di un lauto pranzo, poi raggiungiamo Zlarin, conosciuta come isola d’oro, isola dei coralli o isola verde, una zona molto tranquilla, dove è ancora possibile respirare l’aria fresca che profuma di erbe mediterranee come il tamaris. Notte sotto il leggero luccichio delle stelle.

Mercoledì: siamo nel Parco Nazionale delle Isole Incoronate, un labirinto di rocce e scogli sparpagliati in un mare limpido e smeraldino, perfetti per i nostri tuffi e poi prima di sera raggiungiamo Ravni Zakan, dove viziarci a tavola e recuperare le energie spese nelle nuotate!

Giovedì: le isole brulle, rocciose e disabitate ci accompagnano fino a di Dugi Otok, l’Isola Lunga. Ci sistemeremo in baia a Telascica, un lungo fiordo che si estende per 5 miglia all’interno dell’isola dove si può ammirare il Mir, un lago salato situato sopra il livello del mare: la sua acqua è sempre qualche grado più calda del mare circostante e le vengono attribuite capacità curative.

Venerdì: navighiamo fino a Zut, isola dalle coste frastagliate ricoperta da oliveti, vigneti e piante di fichi. I suoi fondali regalano l’emozione di nuotare tra molti pesci colorati, per cui gli appassionati di snorkeling non devono far altro che tuffarsi. Prima di sera raggiungiamo le case dei pescatori di sali per la cena a terra.

Sabato: rientro a Murter e sbarco verso mezzogiorno.

L’itinerario è da considerarsi di massima: un’idea di quello che avverrà a bordo e durante le escursioni a terra. Lo skipper avrà il dovere di prendere decisioni in merito alla navigazione e alla vita di bordo; questo per motivi di sicurezza, necessità e previsioni meteo.