Montenegro, crociera in caicco

Il litorale del Montenegro rappresenta uno dei tratti più belli della costa adriatica e si estende dal confine con la Croazia, vicino al golfo delle Bocche di Cattaro, fino a quello con l’Albania: circa 300 km ricchi di baie, golfi, promontori ed il fiordo più Meridionale d’Europa. Un mare limpidissimo e pulito accompagna la stretta striscia di costa che offre una vegetazione ricchissima di ulivi, oleandri, vigne e fichi; sopra di essa si elevano le caratteristiche montagne carsiche che creano un paesaggio affascinante. I colori che ricorrono sono il blu zaffiro e il verde smeraldo del mare che catturano lo sguardo e lo conducono verso le numerose località a ridosso della costa: cittadine che ancora oggi custodiscono il loro centro storico solitamente cinto dalla mura e ricco di monumenti, pittoresche piazzette, tipici negozi e strette viuzze. Ospiti “dell’altra sponda dell’Adriatico” conosceremo una delle zone più alla moda dei Balcani.

Facebook Twitter Email

Difficoltà: Facile
Durata: 7 giorni e 6 notti, da lunedì mattina a domenica mezzogiorno.
Imbarco/Sbarco: Herceg Novi (Castelnuovo).
Imbarcazione: Caicco di 21mt. 4 cabine doppie/triple, ognuna con bagno privato.
Partecipanti: barca da 11 persone.
Accompagnatore: a bordo skipper, marinaio/cuoco. Lo skipper è un professionista del mare che organizza la vita sopra coperta coadiuvato dal marinaio che prepara anche i pasti.

Quota individuale: €650 per periodo 25/5-28/6 e 31/8-27/9; €750 per periodo 29/6-26/7; €850 per periodo 27/7-30/8.
Spese di equipaggio da saldare in loco €250 a persona.

Cosa comprende: sistemazione in cabine doppie/triple con bagno privato, trattamento di pensione completa, ovvero colazioni, pranzi e cene, bevande ai pasti, set monouso sigillato comprensivo di lenzuola e federa, programma di navigazione, spese portuali, carburante, tender, pulizia finale, assicurazione sanitaria e bagaglio.
Cosa non comprende: viaggio fino al luogo d’imbarco, due cene, le consumazioni al bar e quanto non indicato alla voce “Comprende”.

Programma:
  • Lunedì: imbarco previsto entro le ore 14 ad Herceg Novi, piccola località balneare della costa montenegrina. Sistemazione a bordo e briefing di benvenuto. Qui ci accolgono le Bocche di Cattaro, il più grande fiordo del Mediterraneo ricco di splendide insenature, che vanta un incantevole centro storico circondato da imponenti mura di protezione, affascinanti piazzette assolate e uno dei mari più limpidi della baia. Partiamo da Herceg Novi, Castelnuovo in Italiano, con rotta verso Kotor ma, durante la navigazione, ci concederemo una breve pausa a Maslinica. La Baia di Kotor, porto naturale dell’Adriatico, si presenta con un paesaggio così simile alle coste norvegesi da essere definito il fiordo più meridionale d’Europa. Raggiungendo questa località dal mare riusciamo ad assaporarne tutta la sua peculiarità con l’accogliente molo, le palme, le casette dipinte di rosa; un vero e proprio esempio di fortificazione urbana circondato dalla cinta muraria al cui interno potremo ammirare circa una trentina di chiese, numerose piazze e diversi monumenti in un mix di stili medievale, rinascimentale e barocco.
  • Martedì: dopo una buona colazione in compagnia lasciamo Kotor e ci spostiamo lungo le Bocche di Cattaro per raggiungere Perast, il più antico insediamento sulle sponde di queste insenature nonché cittadina situata nel punto in cui si separano i golfi di Cattaro e di Risan. Si tratta di uno degli esemplari più belli dell’architettura barocca del litorale montenegrino ma in primo luogo risaltano le sue dieci torri di avvistamento, dette castelli, che rappresentavano il sistema di difesa per la zona contro gli eventuali attacchi dal mare. Proseguiamo la nostra navigazione verso il tranquillo villaggio di pescatori di Rose, una deliziosa distesa di case in pietra che guarda verso le acque scintillanti della baia, proprio sulla punta della penisola di Lustica.
  • Mercoledì: Usciamo dalle Bocche di Cattaro per scoprire insieme la spiaggia di Mamula, un’isola circolare di 200 metri di diametro ricca di una bassa vegetazione con una spiaggia e un molo sul lato nord. L’isola, oggi disabitata ma famoso luogo di vacanze estive, fu anche sede di una prigione durante le due guerre mondiali. Nel pomeriggio raggiungiamo l’incantevole baia di Bigovo per una gustosa cenetta a bordo.
  • Giovedì: Partenza di mattino da Bigovo, o Bigova, verso Sveti Stefan, una delle località più belle e ricche di fascino ed intitolata al Santo Patrono del Montenegro. In passato resa quasi deserta dalla forte emigrazione prima verso Costantinopoli e poi verso l’America e l’Australia, venne salvata dall’idea di illustri pittori montenegrini che la trasformarono in una destinazione turistica di lusso conservandone l’affascinante struttura urbanistica ed architettonica. L’isola ospita infatti l’albergo più famoso e più bello, non solo del Montenegro, ma dell’intero Adriatico orientale ed ogni anno viene visitata da moltissime celebrità. Dopo la sosta raggiungiamo Petrovac, piccolo villaggio situato a sud di Santo Stefano; siamo in una delle località turistiche più apprezzate della Riviera di Budva per la sua spiaggia di sabbia dorata riconosciuta come area protetta e meta ambita dagli amanti delle immersioni.
  • Venerdì: da Petrovac rotta verso nord e ci fermiamo presso Jaz, una spiaggia di ciottoli nonché una delle più lunghe del Montenegro. Arriviamo poi all’antica città di Budva, un vero gioiello urbanistico ed architettonico, storicamente al confine tra due mondi: Oriente e Occidente. Nel pomeriggio ci aspetta di nuovo il mare e ci concediamo un tuffo in compagnia in queste acque limpidissime.
  • Sabato: continuiamo la nostra navigazione lungo la costa montenegrina per ritornare verso Herceg Novi all’interno delle bocche di Cattaro, ma prima di tornare sui nostri passi ci fermiamo in una delle splendide delle baie che incontreremo lungo il nostro tragitto.
  • Domenica: rientro ad Harceg Novi e sbarco in prima mattinata. Un saluto a questa meravigliosa terra.